Us Acli, ciclismo: Gran Premio della Saccisica, tutti i risultati e i vincitori finali

La gara, con oltre 300 cicloamatori, si è svolta su un circuito di 5 km da ripetere 10 volte. Le maglie del gran premio 2019 hanno tenuto conto di 7 prove complessive

Si è conclusa con la corsa di sabato a Sant’Angelo di Piove di Sacco la quinta edizione del Gran Premio della Saccisica di ciclismo, manifestazione organizzata dall’Us Acli di Padova. La gara, a cui hanno partecipato oltre 300 cicloamatori, si è svolta su un circuito di 5 km da ripetere 10 volte. Le maglie del gran premio 2019 sono state assegnate ai corridori che hanno raggiunto il maggior punteggio nelle varie categorie al termine delle 7 prove, disputate sul territorio provinciale da marzo a settembre.

I risultati

Elite: Alberto Fasolo (Men Racing Team), master 1: Alessandro Bernardini (Melato), master 2: Filippo Pagnin (Velo Club 2 Torri Rovigo), master 3: Pablo Paiola (Velo Club 2 Torri Rovigo), master 4: Federico Costa (Iperlando), master 5: Filippo Margutti (Velo Club 2 Torri Rovigo), master 6: Michele Giacomello (Ciclisti Cazzago), master 7: Vittorino Parpaiola (Team Bertoldo), master 8: Giuseppino Moro (Cicli Caneva), donne: Lisa Rudella (Velo Club 2 Torri Rovigo). I ciclisti sono stati premiati dal Presidente regionale Us Acli Renato Buratto, dal Presidente provinciale di Padova Enrico Boni e dall’Assessore Romano Boischio.

Il Gran Premio

I primi classificati di giornata per ciascuna categoria sono: Elite: Federico Lancerotto (Bennati Bella Italia Vianello), master 1: Maicol Molinari (Cycling for All), M2: Stefano Ingegneri (Cicli Caneva) M3: Ettore Tobaldo (Team Europa), M4: Federico Costa (Iperlando), M5: Stefano Pezzato (Team Lenox), M6: Luigino Zanetti (Iperlando), M7: Emanuela Marchetto (Cicli Bassan), M8: Mario Trevisan (Team del Brenta), donne: Lisa Rudella (Velo Club 2 Torri Rovigo).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento