Impresa solo sfiorata al Vigorito. Il Padova è retrocesso

Tre volte in vantaggio, tre volte raggiunto, il calcio Padova è matematicamente retrocesso e lascia la serie B dopo solo un anno. Inutile il prossimo match col Livorno

Si è passati dall’impresa sfiorata alla retrocessione matematica. Tutto in novanta minuti. Due volte in vantaggio a Benevento, due volte raggiunto. Poi al novantesimo, il gol di Baraye quando nessuno ci sperava più ma l’illusione dura giusto un attimo, poi il gol di Coda mette la parola fine all'avventura del Padova in serie B. Un 3 a 3 spettacolare ma che alla fine fa solo crescere i rimpianti. Un susseguirsi di emozioni che hanno sancito una stagione nata male e finita con la retrocessione diretta.

Vigorito

Il Benevento non ha nulla da chiedere al campionato ma al Vigorito i padroni di casa di certo a perdere non ci stanno. La bella prestazione del Padova, ancora una volta con una big del campionato, fa crescere il rimpianto per una stagione maledetta in cui i risultati migliori sono arrivati proprio con le squadre di testa. Troppe le sconfitte, pochi i gol, difficile salvarsi in certe condizioni.

Illusione

Passati in vantaggio dopo appena diciotto secondi con Pulzetti a segno su assist di Baraye è raggiunto da Coda dieci minuti dopo. Nella ripresa dopo un paio di occasione sciupate di un soffio il Padova ritrova il vantaggio con un’azione personale conclusa con un gran tiro di Bonazzoli. Di testa pareggia Caldirola, finale arrembante col gol di Baraye e l’illusione spenta da Coda.

Tabellino

BENEVENTO-PADOVA 3-3

Reti: Pulzetti (Pd) al 1′ pt, Coda (Bn) al 10′ pt, Bonazzoli (Pd) al 12′ st, Caldirola (Bn) al 35′ st, Baraye (Pd) al 47′ st, Coda (Bn) al 49′ st

BENEVENTO (4-3-1-2): Montipò; Letizia, Volta, Caldirola, Improta; Crisetig (dal 13′ st Buonaiuto), Viola, Bandinelli (dal 25′ st Tello); Insigne (dal 25′ st Vokic); Coda, Armenteros. A disposizione: Gori, Zagari, Antei, Di Chiara, Gyamfi, Goddard. All. Bucchi

PADOVA (4-3-2-1): Minelli; Cappelletti, Andelkovic, Cherubin, Longhi; Lollo (dal 26′ pt Capello), Serena (dal 36′ st Cocco), Mazzocco; Baraye, Pulzetti (dal 41′ st Clemenza); Bonazzoli. A disposizione: Merelli, Favaro, Ceccaroni, Trevisan, Lovato, Moro. All. Centurioni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due anni di canone Telepass gratuito per chi risiede a Padova e provincia: l'iniziativa

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento