menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Isfav presenta gli album fotografici del nuoto e del sincro delle squadre del C.S. Plebiscito

Sono stati presentati i lavori realizzati dagli studenti dell'Istituto di fotografia e arti visive che hanno raccolto i momenti più belli della vita sportiva e non degli atleti

Il 2001 Team e Isfav per il secondo anno consecutivo si uniscono nella creazione di un progetto di phototelling sportivo: nel 2017 il soggetto è stata la pallanuoto femminile, con la Lantech Plebiscito Padova, mentre nel 2018 protagonisti sono stati nuoto sincronizzato e nuoto agonistico.

L'iniziativa

La scorsa settimana gli studenti dell'Istituto di fotografia e arti visive Isfav di Padova hanno presentato gli album fotografici dei team nuoto e nuoto sincronizzato del centro sportivo Plebiscito realizzati con il metodo phototelling, la narrazione per immagini degli atleti non solo nella preparazione e nello svolgimento dell'attività agonistica, ma anche oltre lo sport. Trentadue studenti, coordinati dal prof. Giorgio Lazzaro e organizzati in dodici gruppi creativi, hanno presentato ai team manager i loro elaborati su 13 atlete del nuoto sincronizzato e 10 atleti del nuoto.

thumbnail_SOTTOSOPRA_B_008-2

I lavori

I gruppi creativi hanno articolato la presentazione in più quadri affrontando la narrazione da differenti punti di vista, traducendo le parole chiave della ricerca creativa in titoli introduttivi di ogni quadro. Sono stati presentati in totale più di 100 scatti per il nuoto e più di 150 scatti per il syncro, per un totale di 21 quadri. Molto varie le tecniche di scatto e le location, in alcuni casi anche inedite, in funzione delle diverse emozioni che ogni gruppo creativo ha inteso provocare, dal bianco e nero al colore, dalla varietà dei toni di luce ai tagli delle inquadrature, dal ritratto al reportage, dall'ambientazione di scatti all'interno di una piscina vuota alle riprese (anche subacquee), puntando ad evidenziare il carattere e la personalità degli atleti, premiando la tensione della preparazione alla gara, il dinamismo del gesto sportivo, l'emozione del ritratto in sala di posa. 

Professionalità e sensibilità

“Sono da molto tempo nel settore del nuoto sincronizzato - sottolinea Joey Paccagnella, allenatrice della squadra agonistica e direttrice del settore tecnico - ma non ho mai assistito a una tale quantità e originalità di idee presentate, a volte molto creative e lontane dagli schemi classici del reportage sportivo. Gli studenti sono riusciti a raccontare il nuoto sincronizzato con una sensibilità altamente professionale. Non sarà facile per noi scegliere le immagini per il calendario di nuoto sincronizzato del 2019, perché oggi abbiamo apprezzato immagini per realizzare almeno dieci calendari diversi”.

Un lavoro di qualità

“Alla luce di quanto visto oggi - afferma Mirko Vesentini, coordinatore tecnico e responsabile del settore nuoto agonistico - le nostre aspettative sono state ampiamente superate, i ragazzi hanno tutti i numeri per dedicarsi professionalmente alla narrazione della bellezza attraverso lo sport”. Il foto-album del nuoto sarà presentato in occasione della festa di fine stagione in programma a fine luglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento