menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il muro di Sora su Torres

Il muro di Sora su Torres

La Kioene crolla contro Sora: 3-0 in casa dei frusinati che conducono tutto il match

Vlerio Baldovin (coach Kioene Padova): «Abbiamo giocato male, dopo un discreto avvio abbiamo commesso troppi errori e questo ha permesso a Sora di prendere fiducia»

La Kioene Padova esce con le ossa rotte dal PalaCoccia di Veroli, soccombendo per 3-0 contro la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Una partita che ha visto pochi sprazzi di bel gioco da entrambe le parti, ma che i padroni di casa hanno saputo interpretare meglio. Dopo un buon avvio di gara, la Kioene si è sciolta sotto i colpi di Petkovic. A rendere ancora più amara la sconfitta è stato l’abbandono del campo da parte del francese Louati dopo uno scontro di testa col suo compagno di squadra Danani. A fare la differenza è stata la maggiore discontinuità rispetto agli uomini di coach Barbiero. Ecco che la sfida di domenica 4 novembre con Monza diverrà ulteriormente importante per rialzare la testa dopo una prestazione poco convincente. 

La partita

Primo break per la Kioene Padova che con Randazzo e Volpato si porta subito sullo 0-4. Torres allunga al servizio (2-7) costringendo coach Barbiero al primo time out tecnico del match. Sora passa molto al centro con Caneschi, accorciando le distanze (8-11). La Kioene cala di brillantezza e con De Barros Ferreira al servizio i padroni di casa costringono Baldovin a chiedere pausa sul 15-17. Al rientro in campo la murata su Torres equilibra il punteggio (17-17) ed è ancora il muro di Nielsen sull’opposto portoricano a portare La Globo sul 20-18. Padova accusa il colpo e Petkovic stende Randazzo al servizio (23-19). E’ solo questione di tempo: il servizio di Torres sulla rete chiude il parziale 25-22.  La seconda frazione di gioco inizia con un testa a testa ma l’invasione di Torres e l’attacco out di Volpato regalano il 6-4 a Sora. L’opposto patavino si fa perdonare però al servizio e il suo doppio ace ribalta la situazione (6-8). Sull’azione del 7-9, lo scontro tra Danani e Louati nel tentativo di difendere la palla porta entrambi i giocatori a rimanere a terra per qualche minuto dopo uno scontro di testa tra i due. Ad avere la peggio è il francese che lascia spazio a Cirovic. Petkovic firma il sorpasso con il mani-out del 16-15 e Padova non riesce a invertire rotta al gioco, arrivando al time out sul 20-18. Premociv prende il posto di Torres sul 21-18 ma è la coppia Cirovic-Travica a contribuire alla parità (22-22). Si va ai vantaggi ma il servizio sulla rete di Polo e l’attacco di De Barros Ferreira regalano il 2-0 a Sora. 

Il terzo set

Il terzo set è una fotocopia del precedente, con Sora ad allungare al servizio con Fey sul 14-10. Padova non riesce a reagire con convinzione, subendo psicologicamente il momento negativo. Petkovic allunga 22-15 al servizio e per Padova si attende la fine delle sofferenze che arriva sul 25-19 con la battuta di Volpato che termina contro la rete. Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): «Abbiamo giocato male, c’è poco da dire. Dopo un discreto avvio abbiamo commesso troppi errori e questo ha permesso a Sora di prendere fiducia. Purtroppo non siamo riusciti a rientrare in gara. Sappiamo che questo è un campionato duro e anche la partita di stasera lo ha dimostrato. L’unica medicina in questo momento è il lavoro, che deve essere continuo e intenso alla ricerca di quella continuità che ci manca in diversi fondamentali. Dobbiamo farlo però con serenità, perché siamo all’inizio del campionato e ci sono i margini per migliorare». 

Il tabellino

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora – Kioene Padova 3-0
(25-23, 26-24, 25-19)

Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: Kedzierski, Caneschi 2, De Barros Ferriera 10, Nielsen 4, Petkovic 24, Di Martino 8, Bonami (L); Marrazzo 1, Fey 3, Esposito 2. Non entrati: Farina, Bermudez, Mauti (L), Rawiak. Coach: Mario Barbiero. 
Kioene Padova: Polo 5, Louati 1, Volpato 7, Torres 16, Travica 1, Randazzo 10, Danani (L); Cottarelli, Cirovic 7, Premovic. Non entrati: Bassanello (L), Sperandio. Coach: Valerio Baldovin. 
Arbitri: Saltalippi-Piperata. 
Durata: 32’, 35’, 28’. Tot. 1h 35’
MVP: Dusan Petkovic (Globo Banca Popolare del Frusinate sora). 
NOTE. Servizio: Sora errori 10, ace 10; Padova errori 11, ace 5. Muro: Sora 8, Padova 4. Ricezione: Sora 44% (28% prf), Padova 36% (25% prf). Attacco: Sora 46%, Padova 47%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento