LeAli Volley Project mette paura alla corazzata Brescia

LeAli Volley Project regala emozioni e strappa applausi al pubblico del Pala Spiller nella prima partita di campionato B1F contro la corazzata Millenium Brescia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

LeAli Volley Project regala emozioni e strappa applausi al pubblico del Pala Spiller nella prima partita di campionato B1F. Contro la corazzata Millenium Brescia, seppur senza Manuela Leggeri a cui è stato consegnato un mazzo di fiori prima della gara come riconoscimento per quanto fatto per la pallavolo nazionale e padovana, le nostre ragazze si fanno valere e vincono meritatamente il primo set, sfiorando l'impresa anche nel secondo.

Starting six: Secco, Caneva, Cheli, Avenia, Crepaldi, De Bortoli e D'Ambros. Parte bene Brescia, Padova tiene il passo, al primo time out tecnico è sotto di 3, ma con un break di 4-0 pareggia sul 10-10 e passa avanti 13-12 con l'attacco di Crepaldi. De Bortoli mette il turbo e permette alle padrone di casa di scappare sul 22-18 ed è sempre suo l'ace che chiude il set sul 25-19.

LeAli spinge sul gas, Millenium non regala nulla e allora ancora De Bortoli mette giù due palle d'oro per l'8-5. La risposta delle giallonere arriva con un break di sei punti per il sorpasso 13-16. Sul 13-18 Moro entra al posto di Crepaldi, Cheli sblocca la situazione e Volley Project torna sul meno due. Con Moro in battuta Secco trova due zampate vincenti per il controsorpasso 22-21, ma non basta e Brescia pareggia il conto dei parziali con un 23-25.

Le lombarde sfruttano il momento e non fanno passare nulla a muro, conquistando un vantaggio importante già sul 4-10. Troppi errori delle patavine, sul 9-17 cambio in regia, Marangoni per Avenia; ma il gap è difficile da colmare e Millenium Brescia si impone 18-25.

La reazione di LeAli Volley Project non si fa attendere: 8-4 con l'ace di Marangoni. Brescia non sta a guardare e riesce a impattare sul 10-10, portandosi avanti 13-16. Sul 16-21 coach Amaducci chiama a raccolta la squadra, ma non basta e Millenium Brescia vince il parziale 19-25, e la partita per 1-3.

Consolazione di giornata il premio di MVP, scelta dal pubblico, assegnato a Giorgia De Bortoli, miglior realizzatrice con 22 punti. Dopo la partita tutte le squadre si sono trovate a festeggiare con i tifosi al Sesto tempo.

L'allenatore Lorenzo Amaducci salva la prima parte di gara: "Abbiamo giocato nei primi due set una pallavolo bellissima. Poi abbiamo iniziato a soffrire in ricezione e di conseguenza è calato il gioco. Complimenti a Brescia che ha saputo fare qualcosa più di noi in attacco. Nel complesso la nostra gara è stata buona e per le prossime partite dobbiamo ripartire dai primi due set, dove abbiamo fatto un lavoro molto buono in tutte le fasi. Ci sono alcune situazioni in campo da sistemare, tenendo conto che abbiamo una squadra giovane e molto rinnovata. Sono comunque contento, anche se resta il rammarico di non essere riusciti a portare a casa punti che erano alla nostra portata".

La seconda giornata di campionato vedrà LeAli Padova Volley Project impegnata sul campo del Vivigas Arena Volley, sabato 24 ottobre alle ore 20.30.

Campionato Nazionale Serie B1 Femminile, Girone B - 1^ Giornata
Domenica 18 ottobre 2015, ore 18 - Pala Spiller di Padova
LEALI PADOVA V. PROJECT - VOLLEY MILLENIUM BS 1-3 (25-19 in 27', 23-25 in 31', 18-25 in 26', 19-25 in 28')
LeAli Padova Volley Project: Angelini (ne), Marangoni (2), Avenia (2), Moro (5), Donato (L) (ne), Colanardi, Crepaldi (6), Lunardi (ne), De Bortoli (22), Cheli (9), Secco (K) (10), D'Ambros (L), Caneva (10). 1° All. Lorenzo Amaducci, 2° All. Stefano Marconi.
Volley Millenium Brescia: Dall'Acqua (11), Baldi (21), Garavaglia (14), Leggeri (K) (ne), Portalupi (L), Biava, Rinaldi (9), Frapporti (L2) (ne), Saveriano (4), Gabrielli (ne), Dall'Ara (ne), Lapi (10). 1° All. Enrico Mazzola, 2° All. Marco Zanelli.
Arbitri: Valentina Tassini e Ruggero Lorenzin.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento