rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Sport San Martino di Lupari

Lutto nel mondo del ciclismo: stroncato dal Covid l'avvocato Enzo Conte

La notizia è arrivata lunedì pomeriggio come un fulmine a ciel sereno e ha colpito tanti amici del "Principe del foro" e il mondo dello sport padovano e nazionale

La notizia è arrivata lunedì pomeriggio come un fulmine a ciel sereno e ha colpito tanti amici e il mondo dello sport padovano e nazionale. E' mancato l'Avvocato Enzo Conte, "principe del foro" e grande "uomo di sport", destando sconforto e profondo cordoglio in tanti amici e in quanti hanno avuto l'occasione di conoscerlo. L'Avvocato Enzo Conte, classe 1936, era nato a San Martino di Lupari, in provincia di Padova ed aveva abbinato alla lunga e stimata professione forense una intensa attività sportiva agonistica e dirigenziale culminata con successi e importanti incarichi nazionali.

Soci fondatori

Era stato tra i soci fondatori, nel 1998, della AIMANC (Associazione Italiana Magistrati Avvocati Notai Ciclisti) che ha finalità ricreative-sportive e di tutela della salute nella pratica del ciclismo da parte degli iscritti ai tre ordini professionali. Come ciclista vantava un gran numero di vittorie, di piazzamenti, di coppe, medaglie, titoli tricolori conquistati in tanti anni di gare amatoriali delle varie categorie e svoltesi in tutta Italia. Enzo Conte ricevette la Stella d'Argento del Coni e come dirigente sportivo nazionale ricoprì prestigiosi ruoli in varie Federazioni come quelli negli organi federali e disciplinari della Fci (CFA-Corte Federale e CAF-Commissione d'Appello Federale), FIGC (Collegio Arbitrale), FITW-Twirling (presidente Commissione d'Appello Federale) e in varie associazioni. Era il presidente del Trofeo Ciclistico Internazionale Grand Prix Città Murata insieme all'inseparabile amico Pierluigi Basso, che è stato tra i primi ad annunciare con commozione la sua scomparsa.

Veloce Club Tombolo

Conte era molto legato al Veloce Club Tombolo del presidente Amedeo Pilotto e del vice Sergio Pivato, ma anche legale del Calcio Padova per 25 anni e attualmente ricoperto dal socio di studio, Simone Perazzolo. Nel 2008 ebbe un ruolo importante nel Comitato della storica tappa del 91° Giro d'Italia, la Modena-Cittadella. Seguiva molte squadre territoriali, ed era presenza fissa di riferimento al Palasport per le partite delle Lupe Basket (Fila di Serie A1 e Fanola di A2) della nativa San Martino di Lupari, organizzando anche con il collega di Galliera Veneta Avvocato Paolo Martelli un gemellaggio con la Jusport Padova, durante il match San Martino-Torino del 19 febbraio 2017. Nel cinquantesimo della fondazione Jusport di Padova, sodalizio sportivo tra gli operatori del Tribunale, all'Avvocato Enzo Conte gli fu conferito anche il riconoscimento della "Stella Jusport alla Carriera" per meriti sportivi forense e i risultati conseguiti. Conte era noto anche per la passione letteraria ideando il suo "Andare innamorato in bici" con lo scopo di trasmettere i valori ed i sentimenti, patrimonio di tutti i ciclisti. Nel 2017 inviò una poesia sul legame del cicloamatore con la bicicletta, al concorso internazionale di poesia inedita "il Federiciano" (promosso dall'Editore Aletti) ottenendo la pubblicazione, nel 2018, tramite Alessio Berti di Onara di Tombolo (promuovendo con lui diverse iniziative). Ricevette, inoltre, un altro riconoscimento al noto concorso "il Bicicletterario" giungendo al quarto posto nella sezione "velo scriptum". Nel 2019 e 2021 sono state pubblicate nella raccolta "Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei" - volume 1 e 2 (Aletti Editore) alcune sue poesie frutto dei pensieri e delle sensazioni provati nei giri solitari della adriatica bonifica caorlina. Nella città natale fu premiato come "Dirigente e parole di sport" al Gran Galà dello Sport di San Martino di Lupari 2019 promosso dalla associazione Whitebox.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto nel mondo del ciclismo: stroncato dal Covid l'avvocato Enzo Conte

PadovaOggi è in caricamento