Nuoto di fondo in acque libere: Acquaviva 2001 regina del circuito Alto Adriatico

Per il secondo anno consecutivo il Team Padovano si è aggiudicata la classifica finale di società confermandosi al vertice anche nelle discipline Open Water

Si è da poco concluso il Circuito Alto Adriatico di nuoto di fondo in acque libere che comprendeva 11 gare nelle splendide location di Castelfranco Veneto, Trieste, Spresiano, Caorle e Lignano Sabbiadoro. Per il secondo anno consecutivo l’Acquaviva 2001 Team si è aggiudicata la classifica finale di società confermandosi al vertice anche nelle discipline Open Water.

Tutti i successi

Oltre alla vittoria di squadra Acquaviva 2001 Team ha piazzato ai primi posti della classifica combinata del Circuito Alto Adriatico: Lisa Vettorello M40 con 76 punti, Claudio Tiziano Bruno Sabbadin M40 con 50 punti e Massimo Gaudiano M45 con 74 punti. Sul secondo gradino del podio piazzamenti di Elena Edatti M30 con 41 punti, Marco De Ruvo M30 con 38 punti, mentre Andrea Fuso M30 conquista il terzo posto con 21 punti. Ancora un  terzo posto per Acquaviva 2001 Team nella prova a squadre Team Event, gara a rincorsa molto avvincente ed emozionante, con Lisa Vettorello, Giulio Franceschet e Massimo Gaudiano. Nella splendida cornice di Caorle si sono laureati Campioni Regionali di Fondo Open Water: Lisa Vettorello nei 3 km, Francesco Torrese nei 10 km e Massimo Gaudiano nei 3 e 10 km. Medaglia d’argento per Lisa Vettorello e Massimo Gaudiano nei 5 km, mentre medaglia di bronzo per Claudio Tiziano Bruno Sabbadin nei 5 km e Ruzza Stefano nei 10 km. Si conclude così una stagione costellata di successi sia in Veneto che in Italia che detta la rotta per la prossime avventure di Acquaviva 2001 Team.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camerieri di un ristorante del centro pestati a sangue: mascella distrutta per uno dei due

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Sangue sulle strade padovane: frontale auto-furgone, un morto e due feriti

  • Luca Zaia attacca Poiana: «Non si può andare in tv a sputtanare il Presidente della Regione, ditelo a Pennacchi»

  • Clio all'ombra del Santo: apre a Padova il temporary store della celebre make-up artist

  • Parto di emergenza riuscito alla perfezione: la "nascita-lampo" di Ginevra a Camposampiero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento