menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Interno del Palaindoor

Interno del Palaindoor

Atletica, nuova pista al Palaindoor 6 corsie di 200 metri per la corsa

Venerdì la posa della prima pietra nello stabile realizzato in viale Nereo Rocco accanto all'Euganeo. Un sistema innovativo permetterà di montare e smontare l'intero tracciato in poche ore e con estrema facilità

Lavori in corso al Palaindoor di viale Nereo Rocco, accanto allo stadio Euganeo, dove oggi è stata inaugurata la "posa della prima pietra" per la realizzazione di una pista a 6 corsie di 200 metri. Obiettivo del nuovo tracciato è realizzare le condizioni ideali di corsa per ogni disciplina garantendo ad ogni atleta la possibilità di realizzare le migliori prestazioni indipendentemente dalla corsia in cui corre e dell'evento in cui gareggia. Dal punto di vista costruttivo, la pista è strutturalmente rigida e robusta ed allo stesso tempo scomponibile in più parti, quindi facile da maneggiare nonché di veloce montaggio e smontaggio.

CARATTERISTICHE TECNICHE. Il traliccio portante è realizzato in ferro zincato ed è provvisto di piedini regolabili per adattarsi facilmente ad ogni tipo di pavimento. I pannelli sono realizzati con travi in ferro zincato opportunamente disposte in modo da fornire rigidezza alla struttura ed evitare che con il tempo si deformi durante i vari montaggi e smontaggi. Su questo reticolo di travi, saldate fra di loro, si applica con viti un foglio di legno compensato multistrato trattato con resine fenoliche che garantiscono uniformità e stabilità. Sulla piattaforma così composta viene poi fissato il manto Mondotrack , materiale di comprovata qualità e tenuta nel tempo, ideale per piste di atletica leggera. Molto importante è il sistema adottato per l'accoppiamento e la giunzione fra pannello/struttura e pannello/pannello che consente di assemblare ed allineare perfettamente i vari elementi fra di loro nonché di montare e smontare l'intera pista in poche ore e con estrema facilità e senza l'utilizzo di manodopera specializzata garantendo planarità, uniformità e rigidezza. Ogni area dell'intera pista è provvista delle dovute protezioni antinfortunistiche, quali: barriere di protezione nelle curve, zone di raccordo fra parterre ed anello pista, materassi di protezione nelle zone di arrivo del rettilineo centrale. La zona centrale della pista denominata "infield", che viene utilizzata per le gare veloci (50 e 60 mt), per i salti (lungo, triplo, asta) e per il lancio del peso, è fornita con un sistema a rotoli a posa libera Mondotrack accoppiato su lamina Everlay.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento