Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Om de Mer, triathlon goliardico tra le mure medioevali: la Femme de Mer è una padovana

450 concorrenti si sono confrontati su 250 metri di vasche nella piscina di Casale di Scodosia, 15 chilometri in bici e cinque di corsa

Uno scatto della manifestazione (foto: Facebook)

Uomini e donne mascherati con i costumi più originali domenica si sono dati appuntamento a Montagnana per l'Om de mer, l'ormai tradizionale triathlon goliardico che ha visto ben 450 concorrenti confrontarsi su 250 metri di vasche nella piscina di Casale di Scodosia, 15 chilometri in bici e cinque di corsa.

CLASSIFICA.

L'Om de mer 2017 è Fabio Marini di Bagnolo Cremaco: 47 anni per 140 chili. La Femme de mer, è invece la padovana Valentina Bolis. Il premio Coppia de Mer è andato a Simone Zamboni, sindaco di Terrazzo, nel Veronese e a Stefano Pavan. Tempi alla mano, la prima classificata tra le donne è Marika Saoncella di Casale di Scodosia, con un ora e 37 minuti. Seguita dall'atestina Anna Ferrian e Anna Tessari di Monselice, rispettivamente con 1 ora e 40 e 1 ora e 46 minuti. Il primo classificato per gli uomini è Davide Crestani, che ha concluso la gara in tre quarti d'ora. Secondo Daniele Dolci di Lecco con 49 minuti, poi Jacopo Primoli di Abano Terme con 51 minuti.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Om de Mer, triathlon goliardico tra le mure medioevali: la Femme de Mer è una padovana

PadovaOggi è in caricamento