menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova-Ascoli, Cestaro: “Salvezza e poi cambiamo musica”

Nella gara di domani alle 15 all'Euganeo il presidente biancoscudato spera nella vittoria per ottenere la salvezza e poi pensare più in grande. Per l'Ascoli, a caccia di punti salvezza, con l'ennesimo punto di penalizzazione (ormai 7), la classifica si fa pericolosa

Nessuno nella squadra padovana vuole nominare la parola playoff, né tanto meno la parola serie A, ancora più scottante e quasi un’arma a doppio taglio. Perché, se da un lato carica, dall’altro mette addosso ai giocatori forse troppa pressione. Sarà per questo che mister Dal Canto e il presidente Cestaro preferiscono parlare prima di tutto di salvezza, poi si vedrà.

E contro l’Ascoli i biancoscudati domani alle 15 all'Euganeo devono mettercela tutta perché la compagine di Castori non vuole mollare, anzi, i marchigiani sperano ancora in un mezzo miracolo.

QUI PADOVA. I padovani vogliono i 3 punti per archiviare la salvezza e pensare ai playoff. Mister Dal Canto, che in conferenza stampa ha caricato i suoi, potrà contare su Vantaggiato e su Italiano particolarmente in forma e pronto alla vittoria in quello che sarà un probabile 4-3-3. La squadra spera che si interrompa il digiuno di Ardemagni e che El-Shaarawy sia l'uomo decisivo.

QUI ASCOLI. La squadra marchigiana, quart’ultima in classifica, potrà contare su tutta la rosa a disposizione ad eccezione dello squalificato Moretti. Rientra, invece, Maurantonio che ha recuperato dall’infortunio. L’Ascoli scenderà in campo con il probabile 4-3-3.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento