Il Padova C5 trova solo un pareggio contro il Thiene, ma il settore giovanile vola

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Un buon pari quello raggiunto venerdì 10 marzo tra Padova e Thiene, terza forza del campionato veneto di serie C1 di calcio a 5, che permette ai biancoscudati di fermare il trend negativo e ritrovare qualche certezza persa nelle ultime giornate.

Un punto che muove la classifica, ormai passata in secondo piano con i patavini che occupano la parte centrale del tabellone, e che conferma i grandi margini di crescita e miglioramento: anche venerdì, infatti, oltre alle brillanti prestazioni dei "senior" Carraro e Griggio, la scena è stata occupata dalle giocate degli "under" Maddalosso, Tchamesse, Vettore e Varotto, certezze assodate per il Padova assieme all'altro giovane Riccardo Preatoni.

Menzione speciale per Daniele Feverati, l'estremo difensore biancoscudato, classe 1997, che venerdì ha difeso la porta padovana raccogliendo anche i complimenti dei giocatori ospiti e dei tifosi vicentini, più volte pronti a esultare ma costretti a ricredersi.

Gulizia, player manager del Thiene, è riuscito a impostare il gioco della sua squadra basandolo sull'eleganza che ha sempre avuto negli anni in campo, coniugando il controllo della palla e degli spazi alla duttilità e all'esperienza dell'iberico Iglesias.
Due formazioni, quella biancoscudata e quella blu del Thiene, amanti del possesso, del bel gioco, della costruzione.
Ne esce una partita a scacchi, mai banale o difensiva, con le compagini che si rispondono colpo su colpo: Vettore e Griggio confezionano la prima palla gol della serata ma il vantaggio è solo un'illusione.

Gulizia e i suoi spezzano le linee con improvvise accelerazioni ma Feverati blocca tutto.
Il gol sembra nell'aria ma alla fine non arriverà mai, per meriti degli estremi difensori e demeriti dei reparti avanzati, oggi forse meno cinici.

Un pareggio divertente, corretto, giusto.
Il match permette a coach Rodriguez anche di far rimettere minuti nelle gambe a due infortunati di lungo corso, Crepaldi e Paperini: una buona notizia in vista della lunga preparazione fino alle semifinali di Veneto Futsal Cup in Maggio.

IL SETTORE GIOVANILE

Vola, invece, nettamente il settore giovanile biancoscudato.
La Juniores vince a Cornedo e certifica la terza posizione nel girone d'eccellenza veneto.
Gli Allievi non sbagliano il big match in casa e compiono un decisivo passo in avanti verso i play off per il titolo.
Buona vittoria anche per i Giovanissimi che si impongono per 11-2 con i pari età dell'Atletico Pressana.
Esordienti e Pulcini bissano il successo delle giornate precedenti per 3-0, questa volta con Noventa e Miti Vicinalis.
Spettacolo invece per le categorie primi calci e piccolissimi amici, i più "giovani" atleti (dal 2008 al 2012) impegnati nel campionato provinciale primaverile di calcio, il primo passo della doppia formazione che vede le scuole di calcio a 5 del Padova lavorare sulla crescita sportiva dei piccoli atleti con le metodologie di calcio e futsal unite.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento