Sport

Con la Pro Patria fa tutto Bortolussi: segna e poi causa il rigore. E' pari all'Euganeo

Il Padova affrontava la Pro Patria al l'Euganeo con la chiara intenzione di mantenere la testa della classifica e alla fine ne esce un pari, 1 - 1, che lascia non poco l'amaro in bocca ai ragazzi di Mister Torrente

Il Padova affrontava la Pro Patria al l'Euganeo con la chiara intenzione di mantenere la testa della classifica e alla fine ne esce un pari, 1 - 1, che lascia non poco l'amaro in bocca ai ragazzi di Mister Torrente. Nei primi venti minuti, pur conducendo il gioco, non sono tanti i pericoli creati dalla squadra di Torrente, che però di fatto non rischia neppure nulla. Unico brivido di questa prima parte di partita per la retroguardia patavina è dato da un pallone gestito con i piedi dal portiere Donnarumma che mette un po' in agitazione i presenti all'Euganeo. Che non sia il suo punto di forza lo si sa, e deve essere proprio una cosa di famiglia, la difficoltà con il gioco con i piedi. Battute a parte, il Padova da l'impressione di voler comandare la partita ma senza farsi prendere da particolari patemi. L'occasione migliore al minuto 13 ma la conclusione di Capelli finisce larga. Non succede tantissimo in realtà, la partita è bloccata, nessuna delle due squadre riesce a incidere più di tanto in attacco. 

E' dopo la mezz'ora del primo tempo che la partita ha un sussulto, quando i padroni di casa cominciano ad alzare il ritmo e a rendersi finalmente pericolosi con una bella conclusione Bortolussi che si gira in un fazzoletto di terreno ma la palla finisce di poco alta. Poco dopo un'incursione di Palombi crea un nuovo pericolo che però rimane una intenzione visto che nessuno riesce a sfruttare il suo invito.  La partita cresce sempre più di intensità con il passare dei minuti e il merito è degli uomini di Mister Torrente. Varas è il solito motorino inarrestabile e insieme a Palombi sono i più propositivi. Al 45 un colpo di testa di Varas da l'llusione del gol, ma è solo un attimo. Il suo colpo di testa termina sull'esterno della rete. E' il momento migliore del Padova che poco dopo con due conlusioni si rende ancora pericolosa. Prima Palombi e il portiere respinge, la sfera arriva ancora a Varas che impegna l'estremo difensore lombardo, Rovida. 

Bortolussi esulta dopo il gol alla Pro Patria

La ripresa comincia dal punto di vista dell'intensità come è terminato il primo tempo, ma non si registrano occasioni nitide nel primo quarto d'ora. E' comunque il Padova a fare la partita ma al contrario del primo tempo, comincia a farsi largo un po' di frenesia, data dalla volontà dei giocatori biancoscudati di sbloccare il match. Serve l'episodio per sbloccarla, che arriva con il colpo di testa di Mattia Bortolussi che la mette in porta beneficiando di un cross arrivato dalla tre quarti su un calcio da fermo, aiutato anche dall'uscita del portiere Rovida che non è stata esattamente perfetta. E lo stadio esplode. Ci sono circa 3800 spettatori, 28 di questi sono gli ultras della Pro Patria ma la loro voce non si sentirà mai per tutta la partita. La Fattori invece non smette di incitare la squadra e canta dall'inizio della partita senza interrompersi mai. Al minuto 33 la Pro Patria approfitta di una leggerezza a centrocampo e si rende pericolosa.Serve un grande intervento del portiere biancoscudato. Guadagnano solo un corner gli ospiti ma la situazione fa infuriare capitan Donnarumma che richiama tutti alla massima attenzione e lo fa con una certa veemenza. Non basta però, perché proprio nell'azione successiva Bortolussi salta scomposto e colpisce nettamente con la mano. E' rigore netto, lo realizza Castelli che fa esultare i 28 tifosi giunti fino a Padova per sostenere la Pro Patria. Il pubblico di casa capisce il momento e si fa sentire, incitando gli uomini in biancoscudato.  Comincia così un forcing che produce diversi pericoli ma non si riesce ad inquadrare la porta. E' ancora Bortolussi a rendersi pericoloso quando scade il minuto 90 e scattano i 4 minuti di recupero. Il neo entrato Russini è tra i più vivaci ma il risultato non si sblocca più. Ed è un peccato perché se è vero che la Pro Patria non ha rubato nulla, di fatto non si è mai resa pericolosa e solo un infortunio, di uno dei più positivi tra i biancoscudati, le ha permesso di pareggiare la partita. Per il Padova due punti persi. 

Il tifo della Fattori-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la Pro Patria fa tutto Bortolussi: segna e poi causa il rigore. E' pari all'Euganeo
PadovaOggi è in caricamento