menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Bovo (foto:padovacalcio.it)

Andrea Bovo (foto:padovacalcio.it)

Padova-Sampdoria 1-2 | Bovo prima riapre i giochi, poi li richiude

Nella partita dell'Euganeo i biancoscudati soffrono la voglia di riscatto dei doriani che trovano subito il vantaggio con Pozzi e poi il raddoppio con Bertani nel secondo tempo. Riaccorcia le distanze Andrea Bovo che pochi minuti dopo, però, si fa espellere vanificando i sogni di rimonta

Il Padova in casa vuole continuare a guadagnare punti preziosi per risalire la china e prendere fiducia, la Sampdoria si presenta all'Euganeo con l'obbligo di vincere per scacciare le polemiche con minacce degli ultimi giorni.

PRIMO TEMPO. Parte molto più aggressiva la Samp, che lotta su tutti i palloni, ma sono i biancoscudati ad avere la prima occasione nitida con il pallone in profondità per Ruopolo che non se la sente, però, di tirare al volo. Passano una manciata di minuti e al 18’ arriva il vantaggio blucerchiato: in contropiede si aprono praterie per Bertani che entra in area, si beve Legati e serve in mezzo un Pozzi tutto solo: tap-in e 0-1. Il Padova prova a reagire ma va in difficoltà: sono tanti gli errori in fase di appoggio che innescano spesso gli avversari. Non solo: in difesa gli ospiti chiudono tutti gli spazi e nè LazarevicRuopolo riescono a segnare.

SECONDO TEMPO. Nella ripresa i biancoscudati si affidano ad Hallenius ma soffrono ancora a centrocampo e la Sampdoria in pochi minuti trova il raddoppio con una gran botta da fuori di Bertani. Il Padova, però, trova il coniglio nel cilindro che riapre i giochi: Bovo al 17' raccoglie lo scarico di Lazarevic e carica un tiro imprendibile da fuori area che si infila sotto l'incrocio dei pali. E' 1-2.

LA SVOLTA. Gli uomini di Dal Canto ci mettono l'anima ma al 30' la mazzata: proprio Bovo se la prende con il guardalinee per un presunto fallo non concesso e l'arbitro non gliele manda a dire mostrandogli il rosso diretto. Padova in dieci uomini e con un gol da recuperare: è una missione impossibile e i doriani, infatti, portano a casa tre punti d'oro.

Padova-Sampdoria 1-2

PADOVA (4-3-3): Pelizzoli; Donati, Schiavi, Legati, Renzetti; Bovo, Italiano (dal 18' st Marcolini), Cuffa (35'st Jidayi); Cutolo, Ruopolo (dal 1' st Hallenius), Lazarevic (Perin, Trevisan, Franco, Jidayi, Drame). All. Alessandro Dal Canto
 
SAMPDORIA (4-3-3): Romero; Berardi, Gastaldello, Rossini, Castellini; Padalino (dal 25' pt Palombo), Obiang, Krsticic; Bertani, Pozzi, Juan Antonio (Da Costa, Costa, Rispoli, Laczko, Foggia, Piovaccari). All. Beppe Iachini.
 
Arbitro: Maurizio Ciampi di Roma
 
Marcatori: Pozzi (Sa) al 18' pt, Bertani (Sa) al 11' st, Bovo (Pd) al 17' st
 
Ammoniti: Gastaldello, Pozzi, Obiang (Sa)

 
Espulsi: Bovo (Pd) al 29' st per proteste

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento