menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Pallamano Cellini Padova chiude il mercato ed è pronta a scendere in campo

La squadra è al completo grazie all’arrivo della terzina Martina Bearzi. Sarà il 19 settembre il primo appuntamento patavino delle Rosso Blu, che le vedrà impegnate con il Brixen, squadra di testa e tra le favorite del campionato

La serie A1 femminile è alle porte e la pallamano Cellini ha giocato al meglio anche l’ultimo asso nella manica in questo mercato estivo, chiudendo la rosa con Martina Bearzi, figlia d’arte di uno degli allenatori storici del CUS Udine, Stefano Bearzi. L’atleta Friulana ha iniziato la vita sportiva da giovanissima, con la maglia del CUS Udine,  per poi passare al Capodistria ed arrivare alla sua positiva esperienza con la RK Sempeter Vrtojba nel campionato sloveno. Quest’ultima esperienza l’ha vista crescere portandola ad essere il terzino di riferimento della squadra e ha fatto sì che la pallamano Cellini Padova puntasse il faro su di lei per affrontare la nuova avventura nella massima serie del campionato italiano.

Mercato

«Con l’arrivo di Martina – afferma Mauro Marchionni, Direttore tecnico della Cellini Padova- i ruoli della squadra sono tutti coperti con almeno due atlete a disposizione della allenatrice Demeny Gyongyi. Ora bisogna solo lavorare per iniziare al meglio questa nuova avventura che porterà grandi soddisfazioni alle nostre ragazze ed alla società».  Sarà il 19 settembre il primo appuntamento patavino delle Rosso Blu, che le vedrà impegnate con il Brixen, squadra di testa e tra le favorite del campionato. Un battesimo di tutto rispetto per un inizio di campionato al cardiopalma, dove le ragazze che dovranno dimostrare di meritare l’approdo in A1, che si terrà  nel rinnovato PalaFarfalle di Mortise in Via Pietro Martire Vermigli, tempio della pallamano Padovana.

pallamano1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento