Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Pallanuoto femminile: Antenore Plebiscito batte Verona e vola ancora in finale scudetto

Il tecnico Stefano Posterivo: «Abbiamo cambiato gruppi e giocatrici, ma siamo sempre qua, e questo ci rende orgogliosi»

Una Gara 3 senza storia quella di sabato 22 maggio tra Antenore Plebiscito Padova (orfana di Kiara Ranalli, squalificata per due giornate, e Stefano Posterivo, squalificato per una) e Vetrocar CSS Verona: questa volta le patavine non hanno lasciato nulla al caso e giocando un incontro assolutamente a senso unico, annichilendo le avversarie per 16 a 6.

Reazioni

«Sono molto contento, perché non era un momento facile - commenta il tecnico Stefano Posterivo  - senza Kiara Ranalli, senza neppure me, perché per la giornata di squalifica sono dovuto rimanere in tribuna, non era semplice. Le ragazze hanno fatto una prestazione di alto livello che mi rende assolutamente fiero del lavoro che facciamo, paradossalmente quando vedo le ragazze giocare così, nei momenti di difficoltà, mi da ancora più sensazioni positive perché vuol dire che è un gruppo vero, solido, che sa quello che deve fare in acqua, che riesce a lavorare in un certo modo. Abbiamo avuto quel passo falso, che ci ha risvegliato, e ci ha fatto capire che non si può sbagliare. Ora ci giocheremo la sesta finale scudetto, in 7 anni che sono qui: questo ci rende orgogliosi, noi, il Plebiscito, è un risultato incredibile. Abbiamo cambiato gruppi e giocatrici, ma siamo sempre qua, e questo ci rende orgogliosi. Ora la testa va alla preparazione delle finali: 3 su 5, contro Orizzonte Catania, saranno belle e sentite, da preparare e da giocare, con tutta la concentrazione e la voglia che abbiamo di fare bene e arrivare fino in fondo». Dopo la vittoria in gara 3 contro Vetrocar CSS Verona, ecco le parole di capitan Laura Teani: «Siamo tutte molto contente per aver raggiunto la finale, ora ci aspetta questa serie al meglio dei 5 contro Catania. Sono sicura che sarà entusiasmante, contro un’avversaria davvero forte: da parte nostra faremo di tutto per raggiungere l’obiettivo perché è quello per il quale lavoriamo tanto tutto l’anno. La finale al meglio dei 5 penso sia un ottimo format, bello da seguire e da vivere, quindi ora ci vogliamo godere l’esperienza, lottando fino alla fine».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto femminile: Antenore Plebiscito batte Verona e vola ancora in finale scudetto

PadovaOggi è in caricamento