rotate-mobile
Sport

Pallavolo Padova: Milano surclassa la Kioene, 0-3 per i biancoblu trascinati da Nimir

I lombardi superano la Kioene sia in battuta che a muro, poco può la ricezione bianconera (38%) sulle bordate di Milano, che trova coraggio azione dopo azione

Colpaccio della Revivre Milano, che porta a casa una vittoria piena battendo Padova alla Kioene Arena per 0-3. Trascinata dal solito Nimir, i lombardi surclassano la Kioene sia in battuta che a muro. Poco può la ricezione bianconera (38%) sulle bordate di Milano, che trova coraggio azione dopo azione.

LA PARTITA

A differenza di altre volte, Padova questa volta si disunisce, con l’attacco bianconero che diventa insolitamente falloso. La Revivre non fallisce così la sua ghiotta occasione ottenendo tre punti importantissimi per la sua classifica. Grande intensità emotiva nelle prime fasi di gioco con l’ex di turno Averill a dare il primo mini break a favore di Milano (8-10). Nimir prende a sassate la ricezione di casa e il suo ace del 10-13 costringe coach Baldovin a chiedere time out. Complice qualche errore di troppo in casa patavina, Piano trova il primo tempo vincente del 22-24 e poi Randazzo spreca sparando out la palla del 22-25. Prende subito le distanze la Revivre anche nel secondo set, che vola sul 3-7 con coach Baldovin a ripararsi in time out. Sul 4-10 Sperandio prende il posto di Volpato ma la Kioene non ci sta con la testa. Koprivica entra per Randazzo sul 4-12 però Milano passeggia sul velluto ed è l’errore in attacco di Nelli a chiudere il parziale 13-25. La Revivre continua a martellare in attacco con Nimir e sul 2-5 la Kioene deve già rincorrere. Randazzo, decisamente in serata no, lascia posto a Koprivica sull’8-13 ma Padova spegne ancora una volta la luce. Milano chiude set e match 13-25 a firma di Nimir. 

GLI SPOGLIATOI

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “E’ stata la nostra prestazione peggiore di questa stagione, ma va dato grande merito a Milano che fin da subito ha iniziato a battere forte mettendoci in difficoltà. Detto questo, non dobbiamo farne un dramma: non eravamo fenomeni prima e non siamo certamente delle schiappe ora. Quello che bisogna fare è tornare in palestra e lavorare duro per evitare che prestazioni come quelle di stasera si ripetano”. 
Andrea Giani (coach Revivre Milano): “Sinceramente non mi aspettavo una gara come questa perché so che Padova sa giocare molto bene e fino ad oggi lo ha dimostrato. Noi siamo stati bravi ad interpretare al meglio il match fin dall’inizio e sono contento per i ragazzi che hanno giocato con molta attenzione”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo Padova: Milano surclassa la Kioene, 0-3 per i biancoblu trascinati da Nimir

PadovaOggi è in caricamento