menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallavolo Padova: sfuma l'occasione di riaprire la corsa playoff scudetto

Luci e ombre per la Kioene, Piacenza s’impone in casa dei bianconeri per 1-3.Bottolo: «Peccato aver giocato troppo spesso con il freno a mano tirato».

Piacenza stacca il pass per i quarti di finale di Play Off. Sconfitta interna per la Kioene Padova che cede in quattro set in occasione della seconda giornata del Turno Preliminare. Dopo due parziali ben controllati dagli ospiti, i veneti reagiscono, anche se gli emiliani riescono a trovare le zampate vincenti nei momenti decisivi. Vittoria sofferta ma importante per gli emiliani, che proseguono così il sogno verso la corsa allo scudetto. Onore alla Kioene Padova, che esce da questo Turno Preliminare a testa alta dovendo supplire agli infortuni nella parte finale della stagione alla propria diagonale palleggiatore-opposto.

La cronaca

Kioene quindi che deve rinunciare al suo opposto Stern con Casaro in campo dall’inizio. Piacenza invece ripropone il sestetto base visto in occasione della 1° giornata del Turno Preliminare. Il primo break è degli ospiti, che grazie al capitano Clevenot si porta sul 6-10. Padova prova a riavvicinarsi ma qualche imprecisione costringe coach Cuttini a chiedere pausa sul 14-19. I bianconeri provano a cambiare in cabina di regia con l’ingresso di Ferrato, ma l’inerzia del gioco pende dalla parte degli emiliani che chiudono il primo set con la diagonale vincente di Russell (17-25). Grozer mette subito la sua firma all’inizio del secondo set col doppio servizio vincente che vale il provvisorio 2-6. La Kioene è poco precisa alla battuta e Piacenza allunga (10-15). La Gas Sales Bluenergy controlla senza troppe difficoltà e sul 13-19 è time out. Proprio sul finale del parziale, un calo di concentrazione di Piacenza consente alla Kioene di accorciare 20-23 grazie al tap in di Tusch. Ma a togliere le castagne dal fuoco è ancora Russell, che mura il rientrante Stern per il punto del 20-25.

Set decisivi

Terzo set che vede la Kioene maggiormente compatta in campo e in grado di portarsi avanti 6-4 con Bottolo. Antonov entra al posto di un Russell in calo, ma è ancora Bottolo a tenere le distanze (12-9). La squadra di coach Bernardi fatica e sul 18-14 richiama i suoi ragazzi, con Padova che crede nella rimonta. Piacenza però trova nel servizio l’arma in più: Grozer e Antonov accorciano (22-21). Ma per la Kioene è solo rimandato l’appuntamento con il 25-22 che riapre il match dopo un fallo di seconda linea di Grozer. Quarto set contrassegnato da molti errori al servizio da entrambe le parti, ma con Piacenza in grado di staccare 11-17 grazie a Clevenot e Grozer. La Kioene prova ad accorciare (15-18) e il finale si accende. Il muro di Mousavi su Bottolo (19-23) taglia le gambe ai patavini.  Ancora Mousavi decisivo per il punto che porta la vittoria agli ospiti, suo il mani out del 20-25. La replica televisiva della sfida con Piacenza sarà trasmessa lunedì 1 marzo dalle ore 21.00 circa su Tv7 News (canale 87 del digitale terrestre). Repliche per tutta la settimana anche su Tv7 Sport (canale 212). Per vedere la programmazione televisiva completa, visitare la sezione “TV e streaming” del sito www.pallavolopadova.com

Bottolo

Mattia Bottolo (Kioene Padova): «Questa sera siamo partiti con il freno a mano tirato, avremo dovuto giocare tutta la gara come il quarto set. Piacenza ha fatto un’ottima partita mettendoci in difficoltà da subito e noi spesso siamo andati in affanno. Sono comunque soddisfatto di questa stagione, ora aspettiamo le gare per accedere alla Challenge Cup».

Tabellino

Kioene Padova – Gas Sales Bluenergy Piacenza 1-3
(17-25, 20-25, 25-22, 20-25)

Kioene Padova: Vitelli 8, Volpato 4, Bottolo 16, Tusch 2, Casaro 12, Wlodarczyk 12, Danani (L); Stern 1, Merlo, Ferrato. Non entrati: Milan, Canella, Fusaro Gottardo (L). Coach: Jacopo Cuttini.
Gas Sales Bluenergy Piacenza: Polo 11, Russell 9, Grozer 20, Clevenot 12, Mousavi 10, Baranowicz 2, Scanferla (L); Antonov 4, Izzo. Non entrati: Candellaro, Botto, Fanuli (L). Coach: Lorenzo Bernardi.
Arbitri: Cesare-Rapisarda.
Durata: 22’, 25’, 25’, 25’ . Tot. 1h 37. 
MVP: Trevor Clevenot
NOTE. Servizio: Padova errori 19, ace 3; Piacenza errori 18, ace 11. Muro: Padova 4, Piacenza 12. Ricezione: Padova 58% (31% prf), Piacenza 50% (34% prf). Attacco: Padova 49%, Piacenza 55%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento