menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallavolo Padova: tutto facile per i bianconeri che superano in casa Latina 3-0

La Kioene raccoglie bottino pieno, al termine di una sfida combattuta dove hanno fatto la differenza il servizio e l’ennesima prova maiuscola del centrale Polo

In poco meno di un’ora e mezza, Kioene Padova raccoglie bottino pieno contro Latina. Una sfida combattuta soprattutto negli ultimi due set, in cui a fare la differenza sono stati il servizio e l’ennesima prova maiuscola del centrale Polo, autore di 12 punti (tanti quanti l’opposto bianconero) con il 75% in attacco.

LA PARTITA

Dall’altra parte della rete, Latina ha giocato a fasi alterne, con Starovic impreciso in attacco (solo 21% per lui) e Maruotti al di sotto della propria media. Curiosa la sfida “in famiglia” tra Savani e il cognato Travica, con entrambi a terra in due momenti diversi del match a causa di due colpi ricevuti durante il gioco. La gara inizia con un po’ di apprensione sull’azione del 2-3, quando Savani ricade a terra lamentando un dolore alla spalla destra. Nonostante questo prosegue la sua permanenza in campo. Padova picchia al servizio con Nelli ribaltando la situazione (5-3) ma è in attacco che i padroni di casa sbagliano molto, con coach Baldovin a chiedere time out sul 7-9. Ne nasce un testa a testa intenso che prosegue fino al 21-18, quando i servizi di Cirovic e il muro vincente di Volpato costringono coach Di Pinto a chiedere l’ultimo time out discrezionale a disposizione. Il finale è tutto di Nelli, che spinge al servizio permettendo a Volpato di chiudere col primo tempo del 25-20. 

GLI ACE

Grazie al gran lavoro dei centrali patavini, la Kioene vola subito sul 4-0, ma azione dopo azione gli ospiti trovano la parità (8-8). Il sorpasso arriva con l’ace di Starovic sul 13-14 e ne nasce un testa a testa intenso: sul 23 pari, il servizio out di Savani e il muro di Polo chiudono 25-23. Nel terzo parziale i veneti partono contratti e il punto fortunoso di Sottile costringe coach Baldovin a chiedere pausa di gioco sull’1-5. I muri di Travica e qualche imprecisione di troppo in fase di ricostruzione per la Taiwan Excellence, consentono alla Kioene di andare sul 10 pari. Ishikawa prende il posto per Savani ma Padova è più efficace. Sul 24-22 Travica prende un colpo al volto cadendo rovinosamente a terra. Alla ripresa del gioco, Cirovic chiude set e match 25-23. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento