rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Sport

Il Perugia lancia la sfida al Padova capolista: «Non ci accontentiamo di un pari»

Mercoledì alle 17 e 30 la sfida al Curi di Perugia. I padroni di casa vengono da cinque risultati utili. Il ds patavino Sogliano: «Sono loro i favoriti del girone, ma vogliamo vincere»

«Siamo contenti di essere primi - commentava così domenica Mandorlini - ora andiamo ad affrontare una squadra di tasso tecnico e di categoria superiore. E’ sicuramente la squadra più competitiva del girone. In due giorni preparare una partita così non è facile». Il turno infrasettimanale del campionato di Serie C prevede per mercoledì alle 17.30 una sfida di grandissimo fascino e di grande importanza per la classifica, Perugia - Padova.

Ex

Per il ds patavino Sean Sogliano, uno dei numerosi ex di questa partita, sono addirittura i grandi favoriti per la vittoria finale. «Il Grifone si è calato bene in questa categoria. Ha grandi individualità ed è la squadra più attrezzata. Siamo felici di giocare un match così importante e vogliamo portare a casa i tre punti che saranno importanti per il prosieguo del campionato, ma oggi la classifica conta poco, è troppo presto». 

Sfida

«Non firmo per il pari», ha dichiarato mister Caserta nella conferenza stampa alla vigilia della grande sfida che vede il suo Perugia ospitare il Padova: «Veniamo da un momento di forma importante e da cinque risultati utili consecutivi. Vedremo al fischio finale chi sarà stato più bravo e più fortunato. Giocare contro la prima è sempre una partita importante. Ma siamo solo all’inizio del campionato, non sarà quella decisiva». L’allenatore biancorosso ha usato parole di elogio per il Padova: «Sono primi in classifica, miglior attacco e miglior difesa», sia per l’organico che per i singoli: «Hanno giocatori importanti come Paponi, Bifulco e Nicastro. Ho allenato i primi due e ho grande stima sia per le qualità tecniche che per quelle umane. Bisogna avere rispetto del gruppo, ma paura di nessuno. Il Perugia è una squadra retrocessa dalla Serie B, con elementi rimasti in rosa ed altri innesti importanti. Siamo una squadra forte. Ma non possono nascondersi dietro ad un dito: sono anche loro forti in tutti i reparti e costruiti per vincere il campionato. Domani si affronteranno due protagoniste della categoria».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Perugia lancia la sfida al Padova capolista: «Non ci accontentiamo di un pari»

PadovaOggi è in caricamento