Ponyadi, la squadra del Veneto alle mini olimpiadi dell'equitazione a Roma

Tra i 1800 atleti anche un folto numero di padovani. L'anno scorso la compagine veneta è arrivata seconda assoluta del medagliere. Il Presidente della Regione, Luca Zaia, grande appassionato di equitazione, ha mandato una lettera a tutti i ragazzi

Create dalla Federazione Italiana Sport Equestri nel 2006 come naturale proseguimento di quelli che erano stati fino ad allora i Giochi della Gioventù, le Ponyadi conciliano l’attività sportiva equestre di base e l’aspetto del gioco, che nel bambino rappresenta una delle attività più importanti. Si svolgono presso lIppodromo Generale Giannattasio dei Lancieri di Monte Bello, Roma. Presenti tutte le discipline e attività equestri praticabili insieme al cavallo e in questo caso specifico il pony, le competizioni in programma sono aperte agli allievi delle scuole di equitazione che vanno dai 5 ai 14 anni di età. Sono presenti le rappresentative di 19 Regioni e della Repubblica di San Marino che hanno aderito all’evento ludico della Fise più atteso dell’anno a darsi battaglia per la conquista del medagliere 2019, che andrà ovviamente alla Regione che avrà conquistato il maggior numero di medaglie d’oro. 

Veneto

C'è anche la squadra del Veneto tra i 1800 atleti e i 2000 cavalli provenienti da tutta Italia. L'anno scorso la compagine veneta è arrivata seconda assoluta del medagliere. Nella squadra, anche quest'anno, è folto il numero dei padovani: Vittoria Contin, Rebecca Ghersel, Valentina Dalla Vigna, Ginevra Pompili, Benedetta Pantano, Anita Turolla, Ludovico Costacurta, Giacomo e Marianna Martinengo Marquet. I due Marquet sono nipoti della campionessa di salto a ostacoli Giulia Martinengo Marquet. Nella giornata di mercoledì 28 agosto sono arrivate le prime medaglie, anche per il Veneto: d'oro quella che hanno conquistato le due padovane Vittora Contin e Valentina Dalla Vigna, 

Zaia e Mattarella

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella porterà il suo saluto ai giovani atleti nella mattinata di venerì 30 agosto. Il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, grande appassionato di equitazione, nota la sua passione per i cavalli, ha inviato a tutti componenti della squadra una lettera in cui ha evidenziato più che il bisogno di vincere quella che è l'essenza di questo sport.

lettera zaia-2

Gare

Le rappresentative di ciascuna Regione si affrontano in venti diverse specialità e discipline: Gimkana 2, Gimkana Jump 40, Gimkana Cross, Pony Games, Carosello, Presentazione, Piccolo Gran Premio, Run & Ride, Salto Ostacoli, Concorso Completo, Country Jumping, Dressage, Volteggio, Endurance, Horseball, Attacchi, Polo, Reining e per la prima volta, in linea con il progetto di inclusione che la Federazione ha messo in campo si svolgeranno anche le Paraponyadi, dove anche giovanissimi con disabilità saranno protagonisti dello sport con il Parareining, il Paraendurance, Volteggio e Attacchi Integrati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento