Tra adrenalina e amarcord: rally in vetrina alla fiera di "Auto e Moto d'epoca"

Nello stand di 1500 mq di ACI Storico (padiglione 3 della Fiera di Padova) saranno esposte macchine storiche e sarà possibile incontrare autentiche leggende del rally

La Lancia Delta S4, macchina da culto per gli amanti del rally

A tutto gas: sarà "Rally Italia Experience - Dal Sanremo del secolo scorso al Rally di Sardegna" il filo conduttore di ACI Storico ad Auto e Moto d’Epoca 2018, fiera-evento in programma a Padova dal 25 al 28 ottobre.  

Le macchine esposte e i piloti

ACI Storico mette così insieme i due eventi cardine della tradizione rallistica del nostro Paese: Sanremo, luogo storico per le sfide su strada che ha ospitato epiche battaglie a quattro ruote, e la Sardegna, da quindici anni sede della tappa italiana del Campionato del Mondo Rally, strette in un abbraccio fatto di auto e uomini che su entrambi i tracciati hanno corso e vinto.   Presso lo stand di 1500 mq di ACI Storico, nel padiglione 3 della Fiera di Padova, saranno esposte alcune delle protagoniste: la Fiat 520 del 1928, l’HF 1600 Marlboro del 1972, l’Audi 4, la Lancia Delta S4. Tra le più recenti, la Ford Escort Cosworth (1993), la Peugeot 206 Wrc del 2000 e la Hyundai i20. Molti i piloti da incontrare: Amilcare Ballestrieri, Sandro Munari, JeanClaude Andruet, Toni Fassina, Ari Vatanen, Walter Röhrl, Markku Alen, Miki Biasion, Franco Cunico, Didier Auriol, Piero Liatti e Gilles Panizzi. Sempre presso ACI Storico tanti appuntamenti e dibattiti.

170710_FVA_Heritage_6_rid-2

Il mondo del rally

Il viaggio nell’eccellenza del Rally d’Italia parte nel 1970 quando Sanremo e Sestriere danno vita alla prima edizione del Rally nazionale. La gara si corre su una superficie mista, asfalto e terra, fino al 1997 prima che il percorso venga modificato e reso interamente stradale. È qui, sulle strade liguri, toscane, umbre e piemontesi che si sfidano i grandi: Miki Biasion, Henri Toivonen, Tommi Mäkinen e Colin McRae. Scorrono nitide le immagini delle mitiche Lancia Stratos HF e delle Alpine Renault degli anni ’70. Gli anni ’80 vedono l’arrivo delle “mostruose” Gruppo B, categoria sperimentale e con poche limitazioni, bandite nell’86 dopo gravi incidenti accaduti. Dieci anni dopo finisce l’era terraasfalto. Data spartiacque di questo viaggio è il 2003, quando Sanremo saluta il Mondiale e si passa dall’asfalto allo sterrato con fondo arido e sabbioso dell’isola sarda, che dopo 15 anni si conferma come appuntamento straordinario nel World Rally Championship. 

I partner

Presso lo stand ACI Storico saranno presenti anche l’Automobile Club Padova, Sara, con le sue proposte dedicate ai possessori di vetture d’epoca, e ACI Global che, quale partner di ACI Storico, supporta le attività legate al mondo dei mezzi di interesse storico-collezionistico. Tale supporto viene realizzato grazie alla Linea di Servizi “ACI Global Passione d’Epoca”, relativi al trasporto per Auto e Moto d'Epoca, alle attività di presidio e supporto durante prestigiose manifestazioni sportive e alle operazioni di verifica tecnica, manutenzione e restauro dei veicoli storici.  
 

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

  • Dall'assegno pre-natale agli asili nido gratis: nuova legge quadro per le famiglie in Veneto

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento