menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Petrarca Rugby (Foto: Facebook)

Petrarca Rugby (Foto: Facebook)

Rugby, semifinale di ritorno tra Padova e Rovigo:"80 minuti per raggiungere la finale"

L'appuntamento è per domenica, alle 17, allo stadio Plebiscito. Petrarca in mischia contro le epilessie incurabili infantili

Semifinale di ritorno per il Petrarca, che ospita domenica ospita la Femi-CZ Rovigo allo stadio Plebiscito di Padova (ore 17, arbitro Schipani di Benevento, giudici di linea Tomò di Roma e Cusano di Vicenza, quarto uomo Franzoi di Venezia, TMO Pennè di Milano) per decidere chi approderà alla finale. All’andata finì 33-18 per il Rovigo.

MINUTO DI SILENZIO. All’inizio del match sarà osservato un minuto di silenzio, per ricordare Remigio Sturaro, giocatore, dirigente e presidente del Petrarca Rugby.

80 MINUTI. Il tecnico del Petrarca, Andrea Cavinato: “Ottanta minuti per ribaltare una situazione che sembra ormai compromessa, ottanta minuti per dimostrare che il Petrarca visto nel primo tempo a Rovigo non è quello vero, ottanta minuti per raggiungere la finale, ottanta minuti durante i quali dovremo essere performanti su ogni pallone e giocare con pazienza, ottanta minuti nei quali avremo bisogno di un grande pubblico, ottanta minuti nei quali sono certo che i nostri giocatori faranno tutto ciò che è nelle loro possibilità per ribaltare il risultato”.

FORMAZIONE. La formazione annunciata del Petrarca: Menniti-Ippolito; Fadalti, Favaro, Benettin, Rossi; Nikora, Su’a; Afualo, Conforti (cap.), Nostran; Salvetti, Michieletto; Rossetto, Ferraro, Scarsini. A disposizione: Borean, Delfino, Irving, Saccardo, Targa, Francescato, Belluco, Bettin.

"SE CADO, RIALZAMI". Per questa occasione iniziativa di solidarietà del Petrarca, infatti sarà possibile sostenere la ricerca contro le encefalopatie epilettiche farmacoresistenti dei bambini, promossa da Fie, Federazione Italiana Epilessie, e da nonsolo15 Onlus. Il Petrarca Rugby ha deciso di sostenere l’azione di raccolta fondi “Se cado, rialzami!” della Fie, con l’obiettivo di rendere possibile una diagnosi genetica specifica e una cura anche di queste forme di epilessia, anche per i bambini seguiti negli ospedali del Veneto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento