menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scandalo scommesse, Dal Canto: “Noi siamo tranquilli, pensiamo solo al Varese”

E' intervenuto anche il tecnico del Padova Alessandro Dal Canto sulla vicenda calcioscommesse che sta travolgendo anche alcuni giocatori della serie B. Il mister, che pensa alla squadra da schierare in campo contro il Varese, dice: "Siamo tranquilli"

Dopo “Calciopoli”, il calcio di casa nostra sta vivendo un'altra brutta pagina di cronaca: lo scandalo del calcio scommesse in serie B e Lega Pro. Una vicenda che per un attimo ha oscurato l’importante partita che il Padova dovrà affrontare domani sera all’Euganeo contro il Varese.

Mister Dal Canto intervenuto ai nostri microfoni, ha così commentato: “Purtroppo non mi stupisce più niente.  Sotto la lente di ingrandimento è finita anche la nostra partita contro l’Atalanta, ma sinceramente noi siamo tranquilli. C’era stato già allora un po’ di stupore per le troppe scommesse sul pareggio, ma mi pare che abbiamo avuto delle grossissime occasioni con De Paula che solo per sfortuna non hanno modificato il risultato. Comunque parlare di campionato falsato mi pare un’enormità”.  Conclude sorridendo: “Purtroppo con l’avvento delle scommesse era inevitabile. Un malcostume nato da poco: per fortuna ai miei tempi c’era solo la schedina”.


Per quanto riguarda la sfida di domani contro il Varese il tecnico sta pensando alla squadra da schierare: “Loro sono molto forti, forse hanno speso qualcosa in meno di noi dal punto di vista mentale. La squadra ancora è prematuro definirla, ci sono da valutare le condizioni di Bovo e di Cuffa usciti un po’ malconci dalla partita di Torino. Per non parlare di El Shaarawy che tra la maturità e la nazionale ha vissuto dei giorni un po’ troppo stressanti”. Per Dal Canto sarà importante il risultato di domani: “Ci giochiamo quasi tutto con la partita in casa”.

Un clima surreale quello che sta vivendo Padova: entusiasmo alle stelle, più di 15mila i biglietti già venduti e un po' di tensione dagli addetti ai lavori: il presidente Cestaro ad una trasmissione si fa scappare,: “Se non andiamo in A mi dimetto”.  Considerato che poi ha ritrattato il tutto, speriamo sia stata solo una frase di incoraggiamento.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento