Scettri scala i motori: ci sarà al Rally città di Bassano, nella carica dei 130

Il pilota di Este, portacolori di Irontech Motorsport, assieme al polesano Barison si prepara ad affrontare una delle edizioni più combattute del “Mundialito Triveneto”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Il Rally Città di Bassano compie trentacinque anni e, per onorare al meglio questo importante traguardo, si prepara ad accogliere i quasi centotrenta iscritti che, nell'imminente weekend, metteranno in scena un'altra pagina importante della storia rallystica vicentina.

Il team

Numeri da capogiro per il “Mundialito Triveneto” che, grazie alla combinata con l'evento dedicato alle auto storiche, sfiorerà quota duecento concorrenti iscritti. Ad un evento di così alta caratura Irontech Motorsport non poteva mancare ed ecco pronta, con il numero settantadue sulle fiancate, l'intramontabile Renault Clio Williams di gruppo A, condotta in gara da Valerio Scettri. Sulla francesina da rally, sul sedile di destra, troveremo nuovamente il rodigino Michele Barison, punto fermo del team patavino da alcune trasferte. “Questa edizione del Città di Bassano sarà sicuramente da ricordare” – racconta Scettri – “perchè, scorrendo un elenco iscritti di questo peso, la mente torna ai fasti di un tempo passato, quando vedere quasi duecento equipaggi al via era una consuetudine. Purtroppo i tempi sono cambiati ed eventi in grado di attirare così tanta attenzione sono mosche bianche. Siamo felici di essere presenti su un palcoscenico così prestigioso, il quale racchiude una lunga tradizione nell'automobilismo nazionale. Non vediamo l'ora di prendere il via.” Per la trentacinquesima edizione l'organizzazione dell'appuntamento bassanese ha voluto fare le cose in grande, rispolverando prove speciali che hanno scritto la storia.

Il programma

Archiviata la passerella serale, prevista per Venerdì attorno alle ore venti, il fulcro dell'evento si sposterà sulla giornata di Sabato 29 Settembre, con quattro prove speciali, tutte di lunghezza superiore ai dieci chilometri. Quattro classiche, da ripetere per due tornate ciascuna, con la “Valstagna” (12,45 km) ad aprire le danze, di buon mattino, seguita dalla rientrante “Marcesina” (14,42 km). Un lungo trasferimento porterà i concorrenti verso le ritrovate “Laverda” (10,15 km) e “Monte Corno” (13,17 km). Ad attendere Scettri al varco saranno altri nove, agguerriti, avversari, pronti a dare battaglia lungo gli oltre quattrocentoventi chilometri complessivi, dei quali oltre cento cronometrati. “Il programma di questa edizione è bello, molto bello” – sottolinea Scettri – “perchè sono state recuperate prove speciali storiche. Da tempo non si disputavano ed è molto emozionante calcare queste strade. Dal canto nostro abbiamo affrontato due volte il Bassano, nel passato, senza mai riuscire a terminarlo. Abbiamo sempre avuto problemi tecnici e, speriamo, di poter invertire il trend quest'anno. Dopo i bei risultati raccolti in questo 2018 vogliamo continuare a progredire. L'affiatamento con Michele cresce, il team è davvero ad altissimo livello di professionalità. Siamo pronti a dare il massimo a nostra disposizione per tagliare il traguardo.”

Torna su
PadovaOggi è in caricamento