Venerdì, 12 Luglio 2024
Sport

Scherma, gli Europei giovanili parlano padovano: oro per Eleonora Berno, argento per Alberto Nigri

Doppia impresa: la portacolori della Comini ha vinto nel fioretto a squadre, mentre l'atleta del Petrarca Scherma si è fermato solo in finale nella sciabola a squadre

Giornata da ricordare per gli schermidori veneti ai Campionati Europei Cadetti e Giovani in corso a Sochi in Russia: oro nel fioretto a squadre under 17 per Eleonora Berno della Comini Scherma, argento nella sciabola a squadre under 17 per Alberto Negri del Petrarca Padova.

Oro

Nel fioretto non era nemmeno quotata la finale tra il quartetto italiano (Claudia Memoli, Lucia Tortelotti, la padovana del Comini Eleonora Berno (nella foto Bizzi la seconda da destra) e la noalese in forza al Circolo Scherma Mestre, Martina Favaretto) e quello russo, capitanato dalla campionessa in carica Adelina Bikbulatova. Le due nazioni più forti del lotto sono approdate con facilità all’assalto per le medaglie. L’Italia, numero uno del ranking, dopo aver saltato il primo turno, ha disposto nei quarti della Slovacchia (45-16) e in semifinale della Lettonia (45-18). L’assalto finale con la Russia si è mosso sui binari dell’equilibrio fino al penultimo assalto quando Martina Favaretto con una perentoria frazione conclusa 5-0 ha consegnato a Claudia Memoli un vantaggio di 6 stoccate divenute poi 9 al termine del match (45-36). Italiane campionesse d’Europa come 12 mesi fa sulle pedane bulgare di Plovdiv.

Sciabola Maschile U17 2-2

Argento

C’è tanto del padovano Alberto Nigri (nella foto Bizzi il primo da destra) nella medaglia d’argento della sciabola maschile. Gli azzurri, vinti i match degli ottavi per 45-10 sull’Islanda e dei quarti per 45-32 sulla Turchia, hanno affrontato in semifinale la Russia padrona di casa e numero uno del ranking europeo. Il match ha visto i russi dominare fino all’ingresso in pedana dell’allievo di Cosimo Melanotte al Petrarca Padova sul punteggio di 20-30. Il parziale positivo di 11 stoccate a 5 ha rimesso in piedi il match; Lorenzo Ottaviani ha poi chiuso il gap e Michele Gallo ha portato a casa l’incontro con il punteggio di 45-43. In finale gli azzurri hanno dato del filo da torcere all’Ungheria che con una condotta di gara solida e senza sbavature ha conquistato la medaglia d’oro con il punteggio di 45-40.
Domani si concluderà il programma a squadre under17 con le prove di fioretto maschile, spada maschile e sciabola femminile. In pedana nel fioretto salirà l’atleta del Circolo Scherma Montebelluna, Filippo Quagliotto. Da mercoledì inizieranno le gare dedicate agli Under 20.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scherma, gli Europei giovanili parlano padovano: oro per Eleonora Berno, argento per Alberto Nigri
PadovaOggi è in caricamento