menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Super League, sull'isola di Jersey Alessandro Fabian tra i migliori atleti del mondo

Buone le prestazioni dell'atleta italiano che nei prossimi giorni sarà impegnato nei campionati italiani assoluti

“Mi sono divertito moltissimo, ma…Ammazza che fatica!”. Questo il simpatico commento a caldo di Alessandro Fabian, reduce dalla seconda tappa in Super league, disputatasi questo week end nell’Isola di Jersey (Gran Bretagna). 

NUOVE GARE, NUOVE FORMULE

Il week end di gare, con formule inedite e velocissime, ha visto primeggiare un fantastico Blummenfelt, capace di vincere sia sabato (gara con formula triple mix), sia domenica (gara Eliminator). Sul podio, dietro di lui, sono saliti Jonathan Brownlee (secondo sabato; terzo domenica) e Richard Murray (terzo sabato e secondo domenica). Alessandro Fabian si è piazzato settimo nella prima gara, dopo aver lottato gomito a gomito con Mola alla fine quinto, e nono domenica. Le nuove formule appassionano gli atleti, impegnati in prove veloci ed inedite. “Il triple mix è la mia gara favorita – spiega Fabian – in pratica dobbiamo affrontare tre mini triathlon uno dietro l’altro (solo 10 minuti il recupero tra le prove) ma cambiando l’ordine delle discipline (dopo la prima gara “tradizionale”, la seconda è composta nell’ordine da corsa-bici-nuoto; la terza da bici-nuoto-corsa). è un modo divertente per misurare la nostra adattabilità”.

"BUONA RESISTENZA"

Più faticosa la formula dell’Eliminator, dove gli atleti devono ripetere anche in questo caso più triathlon in sequenza, ma con recupero che va riducendosi (i dieci minuti vengono calcolati dall’arrivo del primo; quindi gli altri recuperano meno) e con l’eliminazione degli ultimi atleti di ogni prova: "Sono riuscito ad arrivare alla finale anche domenica – racconta un divertito Fabian – il che vuol dire che anche la resistenza alla velocità è buona; sono arrivato all’ultima prova veramente cotto.. ma ho visto che anche gli altri correvano sui gomiti”. Fabian si è confrontato per due giorni con alcuni dei migliori atleti del mondo (i fratelli Brownlee; Blummenfelt; Mola; Murray; i fratelli Polyanskiy, Varga; Gomez solo per ricordarne qualcuno), dimostrando ancora una volta la sua caratura internazionale.

PROSSIMI IMPEGNI

“Ora finalmente torno un po’ in Italia - conclude Fabian – in questi mesi ho girato molto. Ho fatto anche diverse fasi della preparazione all’estero. Sono contento di tornare a casa. Disputerò i campionati italiani di sprint e su distanza Olimpica. Ho svolto un buon lavoro e credo che questo week end di ritmi elevati sia stato perfetto per arrivare pronto alla seconda parte della stagione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento