menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tacopina

Tacopina

"Prenderemo il Padova a calci in c...", il prefetto di Venezia "riprende" Joe Tacopina

A seguito della frase "colorita" del presidente del Venezia, il prefetto della città lagunare mette in guardia su eventuali facinorosi che potrebbero agire incoraggiati da certe parole

"We'll kick Padova's ass": "Prenderemo il Padova a calci in c...". Con queste parole il presidente americano del Venezia Joe Tacopina, lunedì, durante la presentazione della squadra vicino a San Marco, aveva infuocato gli animi dei tifosi veneziani. Uno sfottò che, però, non è andato giù al versante padovano. Il sindaco di Padova Massimo Bitonci su Facebook aveva subito invitato il numero uno arancioneroverde a chiedere scusa.

LA LETTERA DEL PREFETTO DI VENEZIA. Nella disputa si inserisce in queste ore anche il prefetto di Venezia Domenico Cuttaia che, in una lettera inviata ai primi cittadini delle due città in causa, ha ammonito: "C’è sempre un gruppuscolo che potrebbe cogliere l’occasione per una, per così dire, 'carica' fuori le righe per mettere in atto comportamenti che con lo sport nulla hanno a che fare". Per cercare di chiudere il discorso ha infine fatto leva sul buon senso: "Mi rimetto alla Sua sensibilità che so essere di elevato spessore come quando in diverse occasioni Lei, con il suo staff, e i giocatori del Venezia, ha saputo scaldare i cuori delle persone, tifose e non, rendendo omaggio alla memoria della cara Valeria Solesin".

BITONCI. La lettera del prefetto è stata apprezzata dal primo cittadino di Padova, che ha affermato: "Sono stato spesso in disaccordo con il prefetto 'dei profughi' di Venezia. Oggi però apprezzo il suo richiamo ai valori della lealtà sportiva".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento