Libera in piazza per le vittime di mafia: è partita dal Prato la fiaccola per il 25esimo anniversario

La più grande piazza della città ha accolto la partenza della staffetta promossa dall'associazione libera, che per i suoi 25 anni percorrerà tutta Italia fino a Palermo

L'assessore Diego Bonavina con la fiaccola al via della staffetta

Ha preso il via alle 15 in Prato della Valle "Tedofori di memoria e di impegno”, la staffetta organizzata da Libera per chiedere verità e giustizia per le vittime innocenti di mafia.

L'evento

L'iniziativa, organizzata con il supporto di Us Acli e con il patrocinio del Comune, ha visto 25 tedofori percorrere l'anello del Prato con la staffetta aperta dall'assessore allo sport e con delega alla legalità Diego Bonavina seguito da numerosi bambini della primaria Santa Rita che aderisce al progetto. Padova è la prima tappa dell'iniziativa che nei prossimi giorni toccherà 25 città italiane che negli altrettanti anni di attività di Libera ogni 21 marzo hanno ospitato un'edizione della Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L'ultima si era svolta lo scorso anno proprio a Padova scelta per questa nuova partenza con un evento che è parte delle attività di Padova capitale europea del volontariato. Presenti anche i referenti di Padova e del Veneto dell'associazione, Marco Lombardo e Roberto Tommasi, oltre a Pasquale Borsellino, figlio e fratello di due vittime della mafia. La staffetta si concluderà il 18 marzo a Palermo, tre giorni prima della grande celebrazione per il quarto di secolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Dramma domenica mattina alle Terme: spara alla moglie e poi si uccide

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento