Tennis, gli internazionali città di Padova applaudono Jacopo Berrettini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Fino a sette giorni fa, Jacopo Berrettini a livello Futures non aveva mai giocato nemmeno un quarto di finale. Poi la splendida settimana a Reggio Emilia, chiusa col suo primo titolo in carriera, ne ha lanciato ambizioni e possibilità. Il 19enne romano adesso ci riprova nella terza edizione degli Internazionali Città di Padova. Il suo esordio in Veneto è stato positivo, con un buon successo contro Bogdan Ionut Apostol, a sua volta reduce da una finale (persa) nella sua Romania. Sul Campo 3 del Tennis Club Padova è finita 6-2 7-6, con il biondo laziale bravo a non smarrire la bussola quando dal 3-1 del secondo set ha ceduto due turni di battuta di fila, trovandosi per la prima volta costretto a rincorrere. Il ragazzone del Circolo Canottieri Aniene, fratello minore (di due anni) di quel Matteo che la scorsa settimana è arrivato al terzo turno al Roland Garros, ha recuperato lo svantaggio riattivando servizio e rovescio, e poi l’ha spuntata per 7-0 nel tie-break, tenendosi alla larga dai pericoli. “Per il primo set e mezzo - ha detto - abbiamo giocato piuttosto male entrambi, poi il livello si è alzato e ci sono stati tanti game lottati.

A livello di gioco non mi sentivo così bene, ma ho tenuto il giusto atteggiamento, che in questo momento è l’aspetto più importante. Riprendere subito a far bene dopo una settimana intensa come la scorsa non era scontato”. Tuttavia, insieme alla fatica e ai punti Atp che lo porteranno nei primi 700 del ranking, il trionfo a Reggio Emilia gli ha lasciato anche tanta fiducia, necessaria per provare a ripercorrere le orme del fratello, già nei primi 100 del mondo. “Arrivo qui con la consapevolezza di poter giocare e vincere a questi livelli, e con l’obiettivo di continuare a star bene in campo e fare le scelte giuste. Da lì parte tutto”. Al secondo turno per Berrettini ci sarà la terza testa di serie Fabrizio Ornago, passato per 6-0 6-1 sul qualificato Gregorio Lulli.

Insieme a Berrettini e Ornago, l’Italia ha portato al secondo turno altri cinque rappresentanti, che si uniscono a Jacopo Stefanini (promosso lunedì) e aumenteranno ancora al termine del derby Bellotti-Frigerio, interrotto per pioggia in serata. Fra i promossi c’è la prima testa di serie Matteo Viola, grande atteso a Padova, protagonista di un esordio in rimonta (5-7 6-1 6-3) contro il giovanissimo Giulio Zeppieri, qualificato classe 2001. A sorpresa il sedicenne laziale, senza classifica Atp, è riuscito a strappare il primo set al numero 1 del seeding, rimontando da 1-3, e poi ha tenuto botta fino al 3-3 del terzo, prima che il finalista del 2016 trovasse l’allungo decisivo. Avanti anche Filippo Leonardi, Luca Prevosto, Giovanni Fonio e Francesco Ferrari, tutti a segno in dei derby. Gli ultimi due hanno fatto fuori i due atleti del Tc Padova, Alessandro Ragazzi (6-2 6-4 da Fonio) e Marco De Rosa (7-6 6-4 da Ferrari). Mercoledì, a partire dalle 11, in programma tutti i match di secondo turno del singolare e i quarti di finale del doppio.

L’ingresso sarà gratuito per l’intera durata della manifestazione.

Più informazioni su www.internazionalicittadipadova.com.

I risultati di giornata

Singolare. Primo turno: [1] M. Viola (Ita) b. [Q] G. Zeppieri (Ita) 5-7 6-1 6-3, G. Fonio (Ita) b. [WC] A. Ragazzi (Ita) 6-2 6-4, [3] F. Ornago (Ita) b. [Q] G. Lulli (Ita) 6-0 6-1, J. Berrettini (Ita) b. B. Apostol (Rom) 6-2 7-6, [Q] L. Prevosto (Ita) b. [Q] T. Roggero (Ita) 6-3 2-6 6-1, [Q] F. Ferrari (Ita) b. [WC] G. De Rosa (Ita) 7-6 6-4, [Q] J. Nikles (Sui) b. V. Antonescu (Rom) 6-4 6-4, [4] P. Meis (Ger) b. F. Vilardo (Ita) 6-0 3-1 ritiro, [5] M. Guinard (Fra) b. [Q] A. Coppini 6-3 7-5, F. Leonardi (Ita) b. [WC] A. Guerrieri (Ita) 6-0 6-3, [LL] M. Simar (Est) b. [Q] M. Mazza (Ita) 6-2 7-5, [2] H. Grenier (Fra) b. I. Vasilyev (Rus) per ritiro. [6] R. Bellotti (Ita) vs L. Frigerio (Ita) sospeso per pioggia.
Doppio. Primo turno: Siimar/Siimar (Est) b. Gabrieli/Ghedin (Ita) 2-6 6-1 11/9, Antonescu/Apostol (Rou) b. Baldi/Guerrieri (Ita) 6-2 3-6 10/3.

Ulteriori informazioni al link https://www.federtennis.it/veneto/DettaglioDocumento.asp?IDDocumento=44318

Torna su
PadovaOggi è in caricamento