Sport

Torneo internazionale di scacchi città di Padova – Trofeo Obiettivo Risarcimento

Conclusa domenica la sfida, i campioni veneti confermano il loro posto sul podio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Si è conclusa domenica la 17^ edizione dell'Open Internazionale di Scacchi - Obiettivo Risarcimento, organizzato dalla squadra di scacchi Obiettivo Risarcimento Padova in collaborazione con Comune di Padova, Gioielleria Roberto Callegari "Art jewels and research", Assicurazione Cattolica, Geox, Ristorante Antico Brolo e Ristorante Da Dante alle Piazze.

La manifestazione ha attirato 150 giocatori da 12 nazioni. Le partite più importanti sono state trasmesse giornalmente in diretta web, attirando decine di migliaia di visitatori da oltre 100 paesi nel mondo.

Il torneo ha visto la presenza di 70 giocatori, tra cui 14 Grandi Maestri - il titolo più alto conferito dalla federazione internazionale dopo quello di campione del mondo. Tra i partecipanti anche il neo-campione italiano, il padovano d'azione Axel Rombaldoni.

Primo posto per l'ucraino Yuri Vovk, davanti a un quintetto di giocatori tra cui gli italiani Danyyl Dvirnyy e Michele Godena, entrambi alfieri della squadra Campione d'Italia Obiettivo Risarcimento Padova.

Mezzo punto indietro, il pluricampione italiano giovanile Luca Moroni, 14 anni, che in questa occasione ha ottenuto il primo dei tre risultati necessari alla conquista del titolo di Maestro Internazionale.

Altra performance di spicco quella di Marina Brunello, già campionessa italiana femminile, che è andata ad un passo dal "colpaccio" sfiorando la vittoria, ma che si è dovuta arrendere nelle finali ai più esperti giocatori dell'Est-Europa.

Nel torneo weekend, aperto a tutti i giocatori, si sono imposti il lettone Sergejs Gromovs ed il vicentino Alessandro Guerra, mezzo punto dietro il favorito della vigilia Denis Rombaldoni.

Per il torneo amatoriale, ancora performance positive dei giocatori veneti con la vittoria del diciannovenne chioggiotto Martino Aprile, davanti al padovano Massimo Carini.

Nell'occasione è stato consegnato il Premio Zichichi a Simone Battaggia della Gazzetta dello Sport e a Mattia Schieppati del mensile Business; il riconoscimento è assegnato annualmente dalla federazione scacchistica italiana a chi si occupa di scacchi su pubblicazioni non specializzate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torneo internazionale di scacchi città di Padova – Trofeo Obiettivo Risarcimento

PadovaOggi è in caricamento