Sport Galzignano Terme

U.S. Kids, una 9a edizione da record

I Golf della Montecchia, Frassanelle e Galzignano protagonisti dell’evento internazionale che oltre ai valori dello sport promuove il turismo, la sostenibilità ambientale e l’attenzione sociale. Grande entusiasmo per il Premio miglior promessa Teodoro Soldati all’atleta di casa Lapo Francesco Bisazza

Sono stati tre giorni di gara - ma cinque giorni di eventi dal 15 al 19 agosto e mesi di organizzazione tra Italia e United States - organizzati nei tre campi del Golf della Montecchia, del Golf Frassanelle e del Terme di Galzignano Course con un ricco programma che ha visto protagonista non solo la città di Padova ma anche il territorio degli altri comuni coinvolti. Destinazioni non solo sportive ma anche e soprattutto turistiche, poiché gestiscono l’accoglienza negli alberghi termali e negli agriturismi dei Colli Euganei e sono poi punto di riferimento per le visite nei centri storici e nelle zone balneari venete. Momento clou iniziale, la meravigliosa “Parade of Nations” la sfilata delle Nazioni dei paesi partecipanti, cerimonia di apertura che anche quest’anno è stata un’emozione unica fatta di colori e dal ritmo del Complesso Strumentale di Montegrotto Terme, musica dal vivo con l’artista Stefano Catani, i fuochi d’artificio, lo “street food” sotto le stelle e la scenografica gara GLOPRO, sfide in notturna con attrezzature e segnali fluorescenti.

Lapo Francesco Bisazza

Si è entrati poi nel vivo della gara che ha visto eccellere nelle categorie più giovani (7&under) Keow Botha -3 (37 37 31) Sudafrica per i Boys e Glory-Lily Hong -8 (33 33 34) Germania per le Girls, nella categoria Boys8 vince il francese Cayssi Dunlop -10 (32 35 31) e sempre la Francia si aggiudica la categoria Girls9 con Prune de Guerher -8 (33 32 35) mentre quella maschile va a Dimitrii Elchaninov -17 (68 68 63) Russia. Significativa la scelta degli organizzatori di lasciar fuori le pesanti ripercussioni della guerra dallo sport giovanile, dove integrazione, rispetto e condivisione sono il fondamento. L’Italia si aggiudica molti podi: Boys10 con Liam Baldassarri + 5 (73 72 76), Boys12 con Luigi Gherardi -7 (68 70 71), Boys14 con Eric Grilli – 1 (74 67 74) e la categoria più grande Boys 15-18 con Lapo Francesco Bisazza -23 (63 64 74), atleta di casa al Montecchia, figlio d’arte del Maestro Niccolò Bisazza, che - con grande soddisfazione della Montecchia Golf Academy – è stato premiato dalla giuria internazionale anche come vincitore del Premio miglior promessa italiana del Trofeo Teodoro Soldati.

Grandi risultati anche delle atlete italiane che conquistano le categorie Girls 12/13-14 e 15-18 rispettivamente con Fabrizia Salituro + 3 (73 75 71), con l’atleta di Montecchia Emanuela Ferruzzi Balbi +7 (77 72 74) e Sofia Terzoli + 6 (76 71 75). Il premio Boys11 e Boys13 vanno nel nord Europa con Lionel Mutikainen -3 (72 69 72) Finlandia e Junes Chirband + 7 (82 67 74) Svezia. A completare le classifiche Girls10 e 11 la Svizzera vince con Mia Heuberger -1 (69 70 76) e il Belgio con Ashling Poyton + 8 (73 72 79). Sono stati consegnati anche vari premi speciali: “Tecnologie sostenibili by Husqvarna” a Gabriele Poggetti; “More Birdies by OneOcean Foundation” a Giovanni Artusini, Paolo Morandino, Giovanni Sole e “Fairplay by Octopus” a Ludovico Rebonato, Roman Kulik, Michal Cygan, Stella Bigoni. Due i premi del prestigioso “GLOPRO Putting contest: uno by St.Andrew è stato assegnato a Elena Wasoska, mentre l’altro premio offerto da Cavallino Bianco consegnato direttamente da Lino topilino mascotte del rinomato family restort delle Dolomiti, se lo è aggiudicato il polacco Michal Cygan, dopo un divertente fluo play off. I Premi Isola di Albarella e Antenore Energia sono stati assegnati per i Charity Putting contest e Bees Contest dedicati alla raccolta fondi a favore de “L’isola che c’è”.

Tanti i partner che sostengono il Venice Open e si sono messi a disposizione: Jaguar Land Rover by Autoserenissima, Chervò, Cavallino Bianco Family Hotel, FB Sport, Antenore Energia, i media partner Golf & Turismo e Notizie Golf i partner tecnici DAP Green Division per i distributori d’acqua anti-plastica, Haribo, Pan Piuma, Birrificio Angelo Poretti, il prosciuttificio Attilio Fontana, Gianni Calaon Casa Penelope, Frutta Lola, Atelier del Miele, My Venice, Isola di Albarella, il Galzignano Resort Terme e Golf, l‘Hotel Piroga e l’Insolito Posto, ma anche nuovi partner come Husqvarna Italia che si occupa di robot rasaerba elettrici, Octopus azienda specializzata in abbigliamento sportivo “Streetwear” per ragazzi e il St Andrew’s Golf Camp che ha offerto ai vincitori dei contests i vouchers per il prestigioso Summer Camp negli storici campi di St Andrews in Scozia. Con loro anche Ellen Beauty Factory che ha coinvolto ospiti e partecipanti con i premi della “Ruota della Fortuna”.

La manifestazione sin dalla sua prima edizione ha sempre incluso una raccolta fondi a favore di vari enti di beneficenza. Quest’anno la charity coinvolta è la onlus “l’Isola che non c’è”, un’associazione partner dell’hospice pediatrico di Padova, prima struttura per le cure palliative in Italia e punto di riferimento regionale che si occupa di bambini affetti da malattie rare, con problematiche di dolore e di inguaribilità, aiutando anche le loro famiglie. Tante le iniziative per dare visibilità a questo importante obiettivo e per promuovere la raccolta fondi, grazie ai premi e alle gare Parent&Child organizzate insieme a Jaguar Land Rover e Autoserenissima.

US Kids Bandiere, Ucraina

E’ una crescita esponenziale quella dell’International U.S. Kids Venice Open, che conclusa la sua 9a edizione, ha contato in questo caldissimo appuntamento, 400 atleti e oltre 1000 accompagnatori provenienti da 42 paesi e da tutti i continenti, con un 75% ca. di presenze di stranieri. Un appuntamento sportivo giovanile di rilievo mondiale - in Europa secondo solo a quello scozzese -, che rappresenta un perfetto connubio tra passione per il golf, valorizzazione turistica del territorio veneto, impegno ambientale e sociale. Alla conclusione di ogni edizione si fa il punto di quanto realizzato e questa volta si raccolgono già idee inedite per l’edizione 2024 che festeggerà il decennale di questo torneo, che coinvolge ragazzi dai 6 ai 18 anni da tutto il mondo suddivisi in 16 categorie. Organizzato da PlayGolf54 by Montecchia Group in collaborazione con la U.S. Kids Foundation e riconosciuto dalla Federazione Italiana Golf e dal WAGR (World Amateur Golf Ranking), con classifiche valide appunto per il ranking nazionale e mondiale. Molti gli enti patrocinatori come il CONI Veneto, il Comune di Padova Assessorato allo Sport e le istituzioni quali: Regione del Veneto, Provincia di Padova e i Comuni di Galzignano Terme, Rovolon e Città di Selvazzano Dentro.

A partire dall’edizione del 2017 e poi per tutti gli anni successivi, il Venice Open è stato organizzato all’insegna della sostenibilità ambientale. Questo ha permesso all’evento di ottenere dalla GEO Foundation la certificazione ambientale “GEO Tournament”. Tra le azioni più significative, mirate a sensibilizzare le nuove generazioni: l’iniziativa “Zero Plastica” che promuove la raccolta differenziata e la distribuzione di borracce da riempiere con appositi distributori presenti sul percorso; l’iniziativa “3R- Recycle, Reuse, Reduce” per il riutilizzo di materiale; l’operazione “Impollinatori” con l’introduzione di piante pollinifere e la produzione di miele locale Miele Millebuche; dei servizi di navetta di collegamento con  i vari alberghi per limitare le emissioni di CO2 e l’uso di rasaerba elettrici; la realizzazione di un orto biologico per la produzione di ortaggi a km 0 a servizio del ristorante del club Montecchia Green.  uQLL’edizione 2023 è stata contraddistinta dalla collaborazione con la “OneOcean Foundation” per promuove More Birdies Less Plastic, la prima iniziativa legata al mondo del golf per combattere l'inquinamento marino causato dai rifiuti di plastica: per ogni birdie realizzato durante l’evento, verrà rimosso 1 kg di plastica dalle coste, impedendo che finisca nell'oceano. Per comunicare al meglio l’importanza del rispetto per l’ambiente, predisposti degli specifici questionari per i partecipanti e per le loro famiglie. Il Venice Open è ad oggi l’unico torneo al mondo riservato ai junior ad aver raggiunto questo obiettivo. Tra i maggiori eventi che hanno ottenuto questo stesso risultato la Ryder Cup, la Solheim Cup, il Waste Management Phoenix Open, il British Open e l’Omega Master 2022.

Momento della Sfilata delle Bandiere

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

U.S. Kids, una 9a edizione da record
PadovaOggi è in caricamento