Valerio Scettri torna al volante della Clio Williams al Rally Day dei Colli Scaligeri

Il portacolori di Irontech Motorsport torna a fare sul serio alla guida della francesina, per la prima volta senza il fidato navigatore Bergamasco. Subentra il bellunese Bogo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

La terza edizione del Rally Day dei Colli Scaligeri sancirà un significativo momento nella vita sportiva di Valerio Scettri, che non troverà più sul sedile di destra il compagno di tante avventure Gianni Bergamasco. Il navigatore patavino, che dal lontano 1992 calcava le speciali di tutto il Triveneto, ha deciso di appendere il casco al chiodo senza però abbandonare l'amico Scettri.

Un legame che non si spezza

“Sarà un Colli Scaligeri denso di emozioni - racconta Scettri - perchè, da quando ho abbracciato il mondo dei rally, Gianni è sempre stato il mio punto di riferimento, dentro e fuori l'abitacolo. Sarà molto strano non vederlo più seduto al mio fianco ma non posso che rispettare la sua decisione, ringraziarlo di cuore per quanto mi ha dato e per quanto mi darà ancora nel tempo. Perchè? Perchè la sua passione è infinita e, seppur abbia deciso di abbandonare l'attività di navigatore, Gianni resterà al mio fianco, in Irontech Motorsport, seguendo la parte tecnica di assistenza durante gli eventi ai quali parteciperemo”.

La new entry bellunese

L'appuntamento veronese, organizzato da Aeffe Sport e Comunicazione, si preannuncia come un vortice di emozioni per il portacolori di Irontech Motorsport che, dopo la fugace apparizione dello scorso anno al Città di Scorzè, tornerà al volante della Renault Clio Williams gruppo A. Il vuoto lasciato da Bergamasco sarà colmato da Lorenzo Bogo, navigatore bellunese che sarà chiamato a gestire una prima stagionale non del tutto facile.

La gara

Un percorso molto compatto, classico del format dei rally day, e un precedente certamente non felice visto il prematuro ritiro a Scorzè, vedranno uno Scettri deciso a riscattarsi per aprire nel miglior modo possibile la stagione agonistica 2018. Saranno tre le prove speciali in programma, tutte da ripetere per due passaggi. Le danze si aprono sulla Valsquaranto (6,32 km) per poi affrontare i tratti cronometrati di Caio (km 5,94) e San Cassiano (km 6,27). Il primo concorrente partirà alle 9.31 di domenica 18 marzo da Montorio in via dei Peschi, per una prima sosta al termine delle prime tre prove in piazza Polonia a Illasi alle 11.03. Si affronterà la seconda tornata nel primo pomeriggio con il traguardo fissato in piazza Buccari a Montorio alle 15.30.

Voglia di crescere e riscattarsi

“È da tanto tempo che siamo fermi - sottolinea Scettri - perchè, escludendo l'uscita di inizio anno alla Coppa Attilio Bettega di regolarità, è da agosto che non salgo sulla Clio. In quella occasione, poi, i chilometri percorsi sono stati davvero pochi e questo Rally Day dei Colli Scaligeri ci sarà utile per controllare che sulla Clio tutto funzioni a dovere. Vogliamo fare strada per riprendere confidenza e, vista la brevità del percorso, non potremo commettere alcun errore se vogliamo restare in scia ai migliori. Avrò al mio fianco, per la prima volta, Lorenzo Bogo. Con lui dovrò trovare il giusto affiatamento sin dal primo chilometro di gara per poi concentrarci esclusivamente sul nostro passo. Obiettivo? Crescere, prova dopo prova”.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento