rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

Il Venezia passa in finale di Coppa Italia: biancoscudati schiantati da Fabiano

La squadra di mister Inzaghi batte i biancoscudati per 3 a 1 e approda all'ultimo atto della competizione. Due gol a inizio dei rispettivi tempi chiudono il discorso qualificazione

Dopo l'1-1 dell'andata, il Venezia sbanca il derby durato 180 minuti con il Padova, raggiungendo la finale della Coppa Italia di categoria. 

LA PARTITA. Pronti via ed è subito gol di Fabiano al termine di una veloce azione in contropiede dei padroni di casa. Il giocatore veneziano imposta lanciando a Ferrari sulla fascia sinistra, che poi ritorna la palla nel pieno dell'area di rigore al compagno. A quel punto è quasi un rigore in movimento. Fabiano rimane lucido e insacca, calciando la palla alle spalle del portiere padovano, Favaro. La reazione degli ospiti non si è fatta attendere: per gran parte della fase centrale del primo tempo, il Padova si riversa nella metà campo del Venezia. Spinge e tiene il pressing alto. Al 16esimo minuto il portiere arancioneroverde, Vicario, è costretto a deviare in angolo una grande conclusione di Boniotti. Poco più tardi è Mazzocco a colpire di testa impensierendo la retroguardia del Venezia, che comunque si difende con discreto ordine. Al 37esimo Monteleone, del Padova, viene ammonito per un brutto fallo su Acquadro, colpito per abortire sul nascere una pericolosa ripartenza del Venezia. Il calciatore arancioneroverde, nonostante l'intervento dei sanitari, deve alzare bandiera bianca, venendo sostituito da Soligo. Il secondo tempo ricomincia con lo stesso undici iniziale per la squadra di Pippo Inzaghi, mentre per il Padova Monteleone lascia il posto a Dettori. E' subito show arancioneroverde, che nel giro di due minuti prima colpisce la traversa con Caccavallo, poi al 48esimo raddoppia con Stulac. Dal limite dell'area trafigge il portiere avversario mandando in estasi il Penzo. Il match si mette in discesa per il Venezia, che subisce il ritorno degli ospiti. Che iniziano di nuovo a spingere. Al 60esimo è De Cenco a riaprire il discorso qualificazione di testa, trafiggendo Vicario non perfetto nell'uscita.

LA SVOLTA. Le illusioni padovane durano però poco meno di 10 minuti: è la serata di Fabiano, che insacca dopo una punizione di Stulac deviata di testa da Malomo. Un gol da vero opportunista dell'area. La paura del ritorno del Padova lascia il posto alla consapevolezza dell'impresa per i supporter veneziani, che possono cantare ininterrottamente fino al triplice fischio finale dell'arbitro.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Venezia passa in finale di Coppa Italia: biancoscudati schiantati da Fabiano

PadovaOggi è in caricamento