rotate-mobile
Sport

Giro d'Italia, il vincitore della tappa odierna è l'aponense Alberto Dainese

Volata sontuosa del 24enne ciclista del Team Dsm, che sul traguardo di Reggio Emilia batte campioni del calibro di Gaviria, Demare, Ewan e Cavendish

Chiamatelo pure capolavoro: grandissima vittoria di Alberto Dainese, ciclista 24enne originario di Abano Terme, che si è imposto con una sontuosa volata nell'11esima tappa del Giro d'Italia da Santarcangelo di Romagna a Reggio Emilia.

Alberto Dainese

Una vera e propria impresa per il velocista del Team Dsm, che sul lungo rettilineo ha bruciato negli ultimi 150 metri campioni del calibro di Arnaud Demare, Mark Cavendish, Caleb Ewan e Fernando Gaviria, quest'ultimo beffato grazie a un prodigioso colpo di reni finale. Commozione ai massimi livelli per Alberto Dainese nelle interviste post-corsa di rito: «Quando ero piccolo guardavo il Giro d'Italia a casa dei nonni, speravo di poterlo correre e oggi ho addirittura vinto. Ancora non ci credo, ho dovuto riguardare il replay della volata più volte per rendermi conto di cosa sono riuscito a fare: Bardet mi ha tirato la volata fino all'ultima curva, è un onore. Questa è la mia prima vittoria importante, ed è speciale: la dedico a tutti quelli che hanno creduto in me anche quando ero io stesso il primo a non crederci». Quella di Alberto Dainese è anche la prima vittoria italiana in questo Giro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia, il vincitore della tappa odierna è l'aponense Alberto Dainese

PadovaOggi è in caricamento