rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Sport Casalserugo

Pallavolo, B1 Femminile: Aduna Volley Padova ospita in casa la corazzata Sassuolo

Grande sfida il 10 febbraio a Casalserugo, con le ragazze padovane ad attendere la temibile Canovi Coperture Sassuolo, seconda in classifica, che in trasferta fa un po' meno paura

Dopo la buona prova di Empoli, si alza decisamente il coefficiente di difficoltà per la Eraclya Aduna Padova. Sabato 10 febbraio alle 21 infatti la formazione di Lorenzo Amaducci ospiterà a Casalserugo la Canovi Coperture Sassuolo, attuale seconda forza del girone C di Serie B1 Femminile.

La squadra da battere.

All'andata le emiliane si erano imposte per 3-0 in un match a senso unico nei primi due set, ma molto combattuto nel terzo parziale, in cui Aduna aveva chinato la testa soltanto ai vantaggi. Sassuolo è un avversario temibilissimo per la categoria. I nomi di Aguero e Crisanti dicono già molto delle ambizioni del club, che ha l'obiettivo dichiarato di conquistare la promozione in A2. Per ora la Canovi si deve accontentare della seconda piazza (che vale comunque l'accesso ai playoff): pur avendo battuto 3-0 la capolista San Lazzaro, i punti di distacco dalla vetta rimangono quattro. La squadra guidata da Enrico Barbolini paga lo scotto di un rendimento altalenante in trasferta, dove ha raccolto due soli successi pieni (0-3 sui campi di Moie e Perugia), tre vittorie al tie-break (contro Castelfranco, Macerata ed Empoli) e due sconfitte (3-1 con Montale, 3-2 con Quarrata) per un totale di 13 punti complessivi. Risultati non negativi, ma che non hanno nulla a che vedere con lo strapotere casalingo di Sassuolo, fin qui capace di infilare sette vittorie su sette (tutte da tre punti e con un solo set concesso alle avversarie) tra le mura amiche.

La strategia del team padovano.

Il fatto che le emiliane mettano un po' meno soggezione quando giocano fuori casa, è la base da cui partire pre l'analisi pre-partita di sabato, come spiega l'alzatrice di Aduna, Alessandra Facco: “Contro Sassuolo dobbiamo scendere in campo senza paura, pensando solo a dare il meglio di noi stesse, visto che non abbiamo nulla da perdere. Loro puntano a vincere il campionato, sono una squadra completa in ogni reparto e devo dire che sarà un'emozione particolare giocare ancora contro Tai Aguero".

Capacità di reagire e voglia di crescere.

"Ciò che possiamo fare noi  - prosegue l'atleta ventenne - è metterle in difficoltà con la battuta, fondamentale che ci ha aiutato molto ad Empoli, e soprattutto difendere ogni pallone alla morte, senza mollare mai. Domenica scorsa abbiamo portato a casa solo un punto, ma è stata comunque una piccola vittoria. Nonostante fossimo sotto di due set, abbiamo dimostrato di saper reagire, imponendoci sull'avversario in un momento di grande difficoltà. Personalmente, pur entrando dalla panchina, sono stata contenta di aver dato una mano alla squadra: insieme siamo riuscite a dare una svolta alla gara. Penso sia questo l'atteggiamento giusto se vogliamo affrontare con più convinzione il girone di ritorno e continuare a crescere e migliorarci”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, B1 Femminile: Aduna Volley Padova ospita in casa la corazzata Sassuolo

PadovaOggi è in caricamento