menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sofia Rampazzo

Sofia Rampazzo

Volley, Alia Aduna Padova: «Gara particolare con Vispa, la nostra forza è l'unità»

Dopo il rinvio del match con Legnaro, Alia Aduna Padova sfiderà le cugine del Vispa Volley Saonara nella 3° giornata di B2 Femminile, in programma sabato 6 febbraio

E venne il primo derby della stagione. Dopo il rinvio del match della scorsa settimana con Legnaro, Alia Aduna Padova sfiderà le cugine del Vispa Volley Saonara nella terza giornata di B2 Femminile, in programma sabato 6 febbraio. Causa indisponibilità del PalaSalmaso di Villatora, si gioca al Palasport di Sant’Angelo di Piove con inizio alle ore 20.30: la gara verrà disputata a porte chiuse, ma sarà possibile seguirla in diretta streaming gratuita sulla pagina Facebook di Aduna Volley Padova.

Derby Padovano

Non mancano certo gli interessi contingenti per questo incrocio tra padovane di B2: Vispa è ancora a caccia del primo successo stagionale dopo aver rimediato due sconfitte al tie-break, Alia invece vuole confermare le (tante) belle cose viste nel brillante esordio contro Orgiano. Prima di oggi, però, c’è ieri, con tutto il via vai che ha caratterizzato il tragitto tra Saonara e Casalserugo negli ultimi anni. In casa Aduna lo hanno percorso in quattro, coach Annalisa De Felip e Sofia Rampazzo la scorsa estate, Martina Avanzo e Sofia Cavalera in tempi più remoti. Nutritissima anche la colonia di “migranti” in forza al Vispa: Samantha Gallo, Valentina Albrizio, Elisa Marivo, Olimpia Merler, Giorgia Matterazzo.

Tante ex

Insomma, più che un derby sabato andrà in scena un ballo delle ex. E, soprattutto per chi ha fatto da poco il cambio di casacca, ricordi ed emozioni fanno subito capolino, come racconta la schiacciatrice di Alia Aduna Sofia Rampazzo: «Si, non posso negare che giocare contro la propria ex squadra faccia effetto. Sabato incontrerò diverse compagne con cui ho vissuto un anno particolare, difficile per molti versi ma anche piacevole per altri, e per di più interrotto bruscamente dall’arrivo del Covid. Sarebbe stato bello giocare la partita a Villatora, perché ho molti ricordi legati a quella palestra, specie negli anni del giovanile, ma resta una gara sentita per me». Il Vispa che ha lasciato Rampazzo è molto diverso da quello attuale: “So che quest'anno ci sono stati parecchi nuovi ingressi nella rosa e che puntano a salire di categoria. Da parte nostra cercheremo di affrontare la gara provando a fare emergere i nostri punti di forza, che secondo me sono la ricezione e il muro. La chiave della partita? Potrebbe essere la nostra unità in campo: tutte noi siamo pronte a dare una mano quando veniamo chiamate in causa».

Voglia di giocare

Alia Aduna si è dovuta fermare la scorsa settimana, rallentando il suo percorso di crescita: «Sicuramente dopo il bell'esordio contro Orgiano avevamo voglia di tornare in campo subito, ma siamo comunque cariche per questo match – commenta Rampazzo –. Fisicamente ci sentiamo bene, a parte alcuni piccoli problemi che qualcuna di noi lamenta ma che per fortuna si stanno risolvendo in questi giorni. Per quanto riguarda me, ho una spalla da curare quotidianamente, quella a cui mi sono infortunata, ma per fortuna sono seguita dallo staff del club e la sto rinforzando in modo adeguato. Per la piena forma mi ci vorrà ancora un po’, ma lavoro per raggiungerla presto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento