Volley

Superlega, Cuttini confermato capo allenatore a Padova e con lui lo staff tecnico

Si riparte dallo staff della passata stagione

Anche nel 2023-24 si ripartirà da Jacopo Cuttini come primo allenatore, da Matteo Trolese come assistant coach, dallo scoutman Alberto Salmaso e dal preparatore atletico Alessio Carraro. L’intero staff tecnico è stato confermato in blocco e continuerà a lavorare insieme nella stagione che prenderà ufficialmente il via tra pochi mesi.

"Sono contentissimo di continuare la mia avventura a Padova anche nella prossima SuperLega – commenta coach Jacopo Cuttini - Un campionato che mi aspetto insidioso e ricco di battaglie molto intense nel quale vorremo dimostrare di essere all’altezza dell’élite del volley. Saremo ancora una squadra con un’età media molto bassa e, per la prima volta dopo tanti anni, saremo senza il nostro capitano Marco Volpato, una colonna portante dell’ultima decade della società. Sono sicuro che riusciremo a creare un gruppo con talento e ambizione che sarà in grado di regalare emozioni al nostro fantastico pubblico".

"Come nella stagione 21/22, la salvezza è stata frutto di un percorso e non di un episodio. – ha dichiarato Matteo Trolese, analizzando differenze e analogie degli ultimi due campionati -. E’ un successo che siamo riusciti a costruire tutti assieme affrontando fin dall’inizio ogni partita ed ogni allenamento con grande professionalità e forte determinazione, soprattutto nei momenti meno felici quando la situazione si era complicata.
Analogie con l’anno passato? Anche in questa stagione non ci siamo mai sentiti soli! I nostri tifosi hanno riempito il palazzetto sia in casa che in trasferta, ricordo con particolare emozione le trasferte di Siena, Monza e Verona.
Quando si tratta di doversi salvare nelle ultime giornate tutto è importante, penso che la loro energia sia stata uno degli ingredienti determinanti per arrivare a questo grande traguardo".

Al vice allenatore fa eco lo scoutman, Alberto Salmaso, che si appresta a lavorare per il decimo anno consecutivo nello staff della prima squadra e aggiunge come il suo lavoro di analisi non si ferma neppure dopo la fine della stagione: “Oltre alla fase attuale di mercato, anche durante la stagione analizziamo i nostri giocatori, sia individualmente che collettivamente, per capire che direzione prende il campionato dal punto di vista prestativo e noi a che punto siamo, se siamo competitivi o meno e se stiamo esprimendo i valori richiesti dalla qualità elevata del campionato. Fortunatamente esistono diversi software con i quali si possono analizzare le performance dei singoli comparandole con altri giocatori e con i valori che esprime il campionato. Quindi direi che abbiamo la possibilità di studiare sia la nostra squadra che valutare altri giocatori per il mercato tramite numeri. L'associazione di essi all'analisi video è in grado così di analizzare sia tecnicamente che tatticamente la loro performance”.

“Il fatto che quella appena conclusa sia stata la stagione meno condizionata dal covid degli ultimi 3 anni è stato un vantaggio. – chiude il preparatore atletico Alessio Carraro – “Non ci sono più sorprese legate alle positività, che inevitabilmente andavano a condizione la quotidianità del lavoro.
Abbiamo fatto volentieri a meno di una variabile imprevedibile che intaccava i piani di lavoro sui ragazzi. Siamo stati contenti di poter tornare a fare affidamento sulla nostra programmazione basata sull’intero arco dell’anno, scongiurando la presenza di nuove positività. E questo per noi e per i ragazzi è fondamentale perché hanno potuto lavorare dal punto di vista fisico senza stop forzati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, Cuttini confermato capo allenatore a Padova e con lui lo staff tecnico
PadovaOggi è in caricamento