Volley

La presentazione dell'Aduna Padova a pochi giorni dall'inizio del campionato

Tutto è pronto per una stagione che si spera possa essere ricca di soddisfazioni sportive

Tutto pronto per l’avvio di una stagione ricca di novità in casa Alia Aduna Padova Women. Ieri a Palazzo Moroni, sede del Comune di Padova, la squadra e lo staff, accompagnati dal presidente Franco Frizzarin, sono stati salutati dall’assessore allo sport Diego Bonavina alla vigilia dell’esordio stagionale in programma domenica alle 18 al PalAntenore di piazzale Azzurri d’Italia con il Vivigas Arena di Verona nella prima giornata del girone C della B1 femminile. “Devo ringraziare la società – ha detto Bonavina – Quando mi è stato prospettato il ritorno a Padova della squadra ho aderito con entusiasmo. Padova è una città che ama lo sport, le porte sono sempre aperte per progetti importanti e la presenza dell’Aduna è motivo di vanto. La B1 giocherà in un impianto padovano storico che mi auguro possa diventare la vostra fortezza. Sicuramente io verrò a vedervi giocare".

Anche il presidente regionale della Fipav, Roberto Maso, ha portato il suo saluto e quello della federvolley: "Questa nuova avventura a Padova e un bel passo avanti. In questi due anni difficili le società hanno potuto mostrare la loro intraprendenza che ora spero possano mettere a frutto in una stagione finalmente normale”. Franco Frizzarin, ringraziando amministrazione comunale e Federazione, oltre che gli sponsor che sostengono questa nuova fase del Progetto Aduna, ha sottolineato l’importanza della nuova sede di gioco: “Per noi è un vanto poter rappresentare Padova in un campionato nazionale importante – ha spiegato – Il nostro obiettivo è valorizzare la città con i risultati sportivi, vogliamo dare lustro a volley femminile cittadino, ma non solo. Il nostro progetto infatti si rivolge al mondo femminile a 360 gradi e questo è un punto di partenza”.

Coach Lorenzo Amaducci ha raccontato lo stato d’animo alla vigilia dell’esordio: “Stiamo aspettando questo momento da otto settimane. Abbiamo lavorato quotidianamente con impegno per arrivare al meglio all’appuntamento: le ambizioni sono alte, puntiamo a risultati importanti con un gruppo molto giovane, poi nel corso della stagione vedremo nel concreto quali saranno i nostri obiettivi”. Per la squadra invece ha preso la parola Sara Colombano, alzatrice e capitano: “Non vediamo l’ora di giocare nella nostra nuova casa. Siamo un gruppo giovane, questa può essere una nostra forza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La presentazione dell'Aduna Padova a pochi giorni dall'inizio del campionato

PadovaOggi è in caricamento