Controllo ad alta tensione: fradicio alla guida, cerca di impedire la rimozione dell'auto

Un uomo e una donna sono stati denunciati per aver insultato i carabinieri che li avevano fermati sottoponendo il guidatore all'alcoltest. Parapiglia all'arrivo del carro attrezzi

(foto: archivio)

Devono rispondere di resistenza e oltraggio, oltre che di guida in stato di ebbrezza per quanto riguarda l'uomo alla guida. La coppia è stata controllata nella notte a Montagnana, ma le operazioni di sequestro dell'auto sono state tutt'altro che semplici.

L'alcoltest

É lunedì notte quando una pattuglia del Nucleo radiomobile di Este alza la paletta per fermare una Fiat Panda che transita in via Luppia Alberi. A bordo c'è una coppia di vicentini residenti a Torri di Quartesolo, 46 anni lui, 49 lei. L'uomo al volante dà segni di alterazione e viene sottoposto all'alcoltest il cui responso è inequivocabile: nel sangue ha un tasso alcolemico di 2,25 g/l, quasi cinque volte oltre il consentito. Nei suoi confronti scattano la denuncia per guida in stato di ebbrezza e la sospensione della patente, mentre viene disposto il sequestro del veicolo intestato alla donna.

Resistenza e insulti

Quando capiscono che non potranno rientrare a casa a bordo della loro auto, i due danno in escandescenze. Sul posto viene chiamato un carro attrezzi che porterà il veicolo in un deposito giudiziario, ma i due vicentini tentato in ogni modo di impedire all'operatore di rimorchiare la Panda. Se la prendono con i carabinieri, volano insulti pesanti e qualche spintone. Nessuno resta ferito, ma B.F.L. e S.F. vengono denunciati anche per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento