Dal libro al film: "L'isola. Coma profondo" del padovano Stefano Viaro Targa al cinema

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Esce nelle sale cinematografiche il film L’isola (Coma Profondo) tratto dall’omonimo libro di Stefano Viaro Targa, pubblicato da Editrice Il Torchio. La prima proiezione del film è attesa per giovedì 8 novembre a Rovigo c/o cinema Cinecolonne alle 21. Alla stesura della sceneggiatura hanno lavorato il regista, Ferdinando de Laurentis e Stefano Viaro Targa. La fotografia è di Giulio Pola, la musica di Guido Frezzato con il contributo di Alessandro Zaia e Maria Mazzullo (La Teoria dei Giochi).

La storia

Il libro è ambientato nell’isola veneta di Albarella ed è il racconto della storia d’amore, durata un’estate, di Kate e Giovanni. Lei, ragazza russa, bellissima, dagli occhi di ghiaccio e lui, un ragazzo qualunque che sta trascorrendo la sua estate al mare, tra uscite con gli amici e partite di golf. È una storia ricca di sentimenti ed emozioni che offre uno spaccato dei giovani di oggi, con elementi a tratti ironici e a tratti, invece, malinconici. Le avventure si svolgono sull’isola e poi in seguito a Firenze e Venezia, città ben conosciute dall’autore e descritte in modo preciso e puntuale nel romanzo. Il racconto si conclude con un epilogo commovente, che darà una svolta inaspettata a una vicenda fino a quel momento spensierata e serena. Una storia che racconta il senso dell’amicizia, dell’amore, e che insegna l’importanza di vivere appieno il presente gioendo di ogni momento. Il regista, Ferdinando De Laurentis, ha iniziato ha lavorare in Rai a Bologna nel 1988; dopo anni di produzioni radiofoniche e televisive ed esperienze nel teatro lirico in importanti teatri del mondo, ha fondato la scuola comunale di teatro e cinema Tpo ad Occhiobello (Teatro Polivalente di Occhiobello), della quale attualmente è direttore artistico. È all'accademia del Tpo che realizza studi e ricerche approfondite sul Polesine. Nel 2011 ha ricevuto un'onorificenza del Presidente della Repubblica per il film Il Professore, biografia di Emilio Zanella, maestro politico di Giacomo Matteotti. Nel 2017 alla 74° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia nello spazio della Regione Veneto ha presentato altri suoi cortometraggi e lungometraggi, tra cui L’isola (Coma Profondo). Dopo altre importanti iniziative e collaborazioni in ambito cinematografico ed editoriale, ha recentemente firmato la regia del docufilm La promessa di Palladio prodotto da Ondamovie in associazione con l'Istituto Luce, distributore dell'opera. Per LP Network realizza la fortunata trasmissione televisiva #Parliamone, un rotocalco giovanile in onda ogni lunedì su TVA Vicenza dall'inizio del 2018, anno in cui realizza il lungometraggio Sensazioni e lo sceneggiato tv Lucrezia, Luce (sceneggiatura di Stefano Viaro Targa).

L'autore

Stefano Viaro Targa, 36 anni, vive tra Padova e Albarella. Diplomato al liceo linguistico, si è poi laureato come fashion designer. Coma profondo, il suo primo romanzo, è stato insignito di due premi, quello per la sezione Narrativa Giovani al 4° Concorso Internazionale Locanda del Doge e il Premio Giuseppe Marchiori del 1° Concorso Letterario Nazionale Unicorno – Rovigo 2015. Attori protagonisti del film sono Beatrice Bano, modella per Moncler, Dondup, Toilet Paper, Via delle Perle, Angelozzi Couture e attrice per video musicali, spot, corti e lungometraggi, Nicolò D’Angelo, attore nel lungometraggio Sensazioni e Marco Crepaldi, modello e attore, che ha partecipato come comparsa per Rai e Mediaset. Le riprese del film sono iniziate ad agosto 2017 e si sono concluse dopo circa un mese, svolgendosi in varie località e città italiane. Ad Albarella, ovviamente, ma anche a Bologna, a Verona e a Borghetto sul Mincio. Il cast si è poi spostato in Toscana tra Siena, Greve In Chianti, Figline Valdarno e Firenze. Il 10 agosto 2017, l’ultimo giorno di riprese ad Albarella, sull’isola veneta si è abbattuto un tornado che in meno di mezz’ora ha distrutto la località balneare. Da questo punto vista il prodotto cinematografico ha anche un importante valore documentaristico. Film e libro sono stati insigniti di una targa dal Comune di Adria per il valore eccezionale della pellicola che valorizza la bellezza del territorio presentando luoghi e scorci meravigliosi che fanno da scenografia.

Contributi e sponsor

La realizzazione del film è stata resa possibile dal contributo dei seguenti sponsor: Albarella srl (Direttore Generale: Rossano Cantelli), per avere messo a disposizione strutture come il golf, sia campo che ristorante, capo nord, centro sportivo; Agenzia Europa; Global Aid (Dott. Cristian Manuel Perez); Alberto Gobbo: concessionaria VW; Editrice Il Torchio; Civis spa (Sante Duò, Referente Civis per Albarella); Supermercati D7; Droni Bieffe promotion di Lendinara; Negozio Fiordo51 di Albarella; Agriturismo La Ghiandaia In Lucolena Greve in Chianti; Ristorante La Palancana di Albarella; Mare Vostrum Albarella; Occhiali Blackfin; Casa Di Cura Madonna Della Salute.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento