Fase 2, buon inizio per negozi di abbigliamento e ambulanti: «Impatto positivo, ci fa ben sperare»

Riccardo Capitanio, presidente Federmoda Ascom Padova: «30% in più di presenze nei negozi rispetto a un anno fa». Ilario Sattin, presidente regionale e provinciale Fiva Ascom: «Filato tutto liscio»

Ilario Sattin, presidente regionale e provinciale della Fiva Ascom Confcommercio, oggi al mercato all'Arcella

Archiviato il 18 maggio, è tempo di bilanci. Conciso ma chiaro quello di Patrizio Bertin, presidente di Confcommercio Veneto e Ascom Padova: «Si è ritornati nei negozi, e questo è già un dato estremamente positivo e che ci fa ben sperare».

Abbigliamento

Molto più articolato, invece, il bilancio di Riccardo Capitanio, presidente di Federmoda Ascom Confcommercio Padova: «Rispetto al 20 maggio del 2019 i negozi che abbiamo campionato sul territorio (città e provincia) confermano una tendenza al rialzo che possiamo quantificare in un buon 30%». Il che equivale ad un discreta iniezione di ottimismo che ha persino consentito di verificare anche altri aspetti di questa ripresa, come sottolinea ancora Capitanio: «Intanto direi che indossare la mascherina è un fatto acquisito. Un "problemino" è invece l’uso dei guanti che impedisce la verifica al tatto dei capi. Molto meglio l’utilizzo del gel igienizzante, che si sta confermando molto più “anti-virus” degli stessi guanti». Intanto la riapertura è coincisa con una discreta presenza di scontistica: «Ovviamente - conclude Capitanio - non possiamo biasimare chi, dopo più di due mesi di incassi azzerati e di merce in magazzino, cerca di monetizzare il più possibile. In questo senso va letta la decisione di posticipare i saldi, con tutte le loro regole, al primo agosto, lasciando però liberi i commercianti di attuare le forme promozionali che ritengono più opportune».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercati rionali

Arrivano buone notizie anche dai mercati settimanali e rionali, come dichiara Ilario Sattin, presidente regionale e provinciale della Fiva Ascom Confcommercio: «Già l’impatto col primo giorno è stato positivo. Ad esempio a Monselice e Cittadella tutto è filato via liscio sia sotto il profilo dell’accesso all’area da parte dei clienti sia per ciò che riguarda la determinazione degli spazi per i banchi. In pochi casi si sono dovuti ricollocare (quasi sempre con spostamenti minimi) e comunque senza particolari difficoltà». Nella mattinata di martedì 19 maggio, poi, Sattin si è recato al mercato di piazza Azzurri d’Italia all’Arcella: «Anche lì complessivamente bene, anche se qualche problema di assembramento lo abbiamo riscontrato di fronte ai banchi dove si vende l’abbigliamento usato, un prodotto che di per se stesso è proposto alla rinfusa e che, anche per questo, è “sub judice” da parte delle autorità visto che rischia di penalizzare tutto il contesto. Domani - conclude Sattin - il mercato di Abano Terme, uno dei maggiori in provincia, ci fornirà ulteriori risposte, ma non dubitiamo che, grazie anche alla collaborazione con l’amministrazione comunale, siano positive».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento