"Flying Away", luci e colori danno vita all'area dismessa grazie all'artista Panzarini

Forme, colori, luci che nel buio diventano un inno alla vita in uno spazio votato all'abbandono. É l'installazione che anima l'area industriale dismessa ex Elbi, frutto del talento del visual artist Emmanuele Panzarini per La Giostra dei Talenti

Una veduta dell'installazione "Flying Away". Sullo sfondo la fabbrica abbandonata ex Elbi, parte integrante del progetto artistico

La rassegna, che fino al 26 ottobre porta a Vigodarzere un ampio ventaglio di eventi e iniziative culturali, include il progetto "Flying Away" curato dall'eclettico artista che gioca in casa, essendo originario del paese. Un progetto che è una metafora, un'immagine evocativa, una suggestione per stimolare a riflettere e, perché no, a sognare. L'organizzazione ha fortemente voluto Panzarini, la cui sfida è stata interpretare il senso dell'intera manifestazione dandogli una forma fruibile al pubblico: luce, contaminazione, ricchezza.

L'installazione

L'opera sorge nell'area accanto a piazza Martiri della Libertà e alla scuola elementare Don Bosco, sede dell'ex complesso Elbi. In disuso da anni, la fabbrica abbandonata con la sua decadenza fa da fondale alla vivacità delle forme luminose di "Flying Away", in un connubio che non può lasciare indifferenti. Le sagome create da Panzarini richiamano quelle di vari animali, strizzando l'occhio all'estetica dell'arte giapponese dell'origami, in un gioco di rimandi tra la loro vivacità e l'abbandono circostante. Le sculture prendono vita la sera quando, dalle 18.30 alle 22.30, si illuminano di mille colori.

Partecipanti

Il progetto è nato grazie alla collaborazione di molteplici attori. Oltre a La Giostra dei Talenti ed Emmanuele Panzarini, hanno partecipato Claudio Cervelli che ha curato il lighting design per la parte di illuminotecnica, Meglas Srl per i pannelli delle sculture, Mobilificio Nalon Sas per lo sviluppo e la lavorazione, Elbi Spa per la concessione in uso temporaneo dell’area industriale, Alì Spa e i numerosi volontari per il coordinamento e la gestione delle luci.  L’opera è visibile al pubblico da sabato 19 a sabato 26 ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Info copyright
fotografie di Mauro Scattolini 
riprese drone di Cesare Burei 
montaggio video di Davide Guarnaccia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

  • Buoni spesa, nel pomeriggio inizia la consegna a casa a chi ne ha diritto

  • Grigliata, musica e festa nonostante i divieti: intervengono le forze dell'ordine in via Trieste

  • Coronavirus, arrivata a Padova la prima tranche di buoni spesa: ecco come ottenerli

Torna su
PadovaOggi è in caricamento