Amministrative 2017, Padova al ballottaggio tra Bitonci e Giordani: Lorenzoni oltre il 22%

Il candidato leghista riceve il 40% dei consensi, il candidato di Pd e parte del centrosinistra si ferma al 29,25%. Grande responso elettorale per Arturo Lorenzoni, 22,80%

In foto: da sinistra Massimo Bitonci e Sergio Giordani

I padovani si sono espressi. La prima tornata elettorale a Padova finisce con il candidato del centrodestra Massimo Bitonci in testa con oltre il 40% (40,22%) dei consensi, seguito da Sergio Giordani, candidato del centrosinistra che guadagna il 29,25%. Bene Coalizione Civica, di Arturo Lorenzoni che strappa il 22,80%. Questa è la fotografia delle Amministrative 2017 nella città del Santo. L'elettorato tornerà ad esprimersi il 25 giugno prossimo.

AMMINISTRATIVE 2017, TUTTI I RISULTATI DEL PRIMO TURNO

LORENZONI. Per quanto riguarda le preferenze la civica Bitonci sindaco diventa il primo partito della città. Relativamente ai seggi ospedalieri le preferenze vanno al candidato di centrodestra mentre, per quanto il centrosinistra, rispetto alle elezioni del 2014 si rgistraà un calo nei consensi. L'alleanza per Giordani ha "tenuto" nei quartieri storici del centrosinistra, come Forcellini, Altichiero e Chiesanuova, mentre in centro è stato preferito Arturo Lorenzoni di Coalizion Civica. Il movimento neo-municipalista ha catalizzato l'elettorato.

DEBACLE. Brutta scoppola per il Movimento Cinque Stelle e il candidato sindaco Simone Borile, che non raggiunge nemmeno il 9% di tre anni fa. Quindi il candidato indipendente Luigi Sposato che si ferma all'1,56%, Rocco Bordin 0,55% e Maurizio Meridi 0,33%.

BITONCI. A poche ore dallo scrutinio e Massimo Bitonci commenta l'esito elettorale:"Superare il 40% e lasciare dietro Giordani di 11 punti e con il Pd che va al 14% e la mia civica che va oltre il 24% significa che un padovano su 4 ha votato la civica BItonci. Miglior risultato a livello nazionale perchè in altri comuni grandi non c'è stato uno scarto così importante e relativamente all'afflunze il 25 secondo me andrà meglio perchè domani è Sant'Antonio e molte famiglie erano fuori perchè aveva approfittato del ponte lungo. Il 25 tornerà ad essere un'affluenza migliore". Relativamente a Lorenzoni: "Molti secondo me hanno votato la novità - spiega Bitonci - io penso che tra quelli che torneranno a votare, il M5S che è più vicino a noi che agli altri sarà un risultato positivo, non tanto per me, ma per la città perchè abbiamo un programma da portare avanti".

GIORDANI. "Per mesi c’è chi ha parlato di vittoria al primo turno - spiega Giordani - e invece oggi la maggior parte dei cittadini di Padova ha detto a gran voce che vuole cambiare. Come ho sempre detto, io sono pronto a far da interprete di questo cambiamento al secondo turno. Servirà una grande alleanza per il cambiamento. Dovremo parlare di programmi, di politiche concrete e di progetti comuni da affrontare insieme. Da domani insieme ad Arturo e agli altri dovremo pensare ad una sola cosa: Padova. Insieme cambieremo questa città. Ce lo chiedono i padovani".

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

  • Dall'assegno pre-natale agli asili nido gratis: nuova legge quadro per le famiglie in Veneto

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento