“Russo non può entrare”: cartello contro il "traditore" allo stand della Lega a Noventa

Alla sagra del Folpo, il consigliere comunale di Padova eletto con la Lista Bitonci e passato all'opposizione, vittima di un manifesto discriminatorio dopo il linciaggio in consiglio

Il cartello "Russo non può entrare" allo stand della Lega Nord (fonte: Facebook)

Dal linciaggio subìto mercoledì in consiglio comunale, in cui il sindaco Massimo Bitonci lo aveva definito un "traditore", al cartello discriminatorio all'ingresso dello stand gastronomico della Lega Nord alla tradizionale sagra del Folpo di Noventa Padovana. Vittima sempre lui: Riccardo Russo, il 24enne consigliere comunale a Padova uscito dalla maggioranza in cui era stato eletto con la Lista Bitonci e che, dopo essere passato inizialmente al Gruppo Misto, ha cambiato dando vita al Centro Democratico.

IL MANIFESTO. "Russo non può entrare", recita il manifesto affisso dal Carroccio davanti al tendone in cui, venerdì sera, erano presenti diversi "big" della Lega locale, uno su tutti, il governatore del Veneto, Luca Zaia. Non si sono fatte attendere, sui social, le reazioni. In molti, in solidarietà al consigliere, gli hanno consigliato di sporgere denuncia per l'accaduto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento