rotate-mobile

Un inno alla libertà il dj set di Frankie Hi Nrg per festeggiare l'Università alla Piave

Una scaletta all'insegna delle lotte e delle rivendicazioni che hanno contraddistinto questo e lo scorso secolo ha fatto ballare per due ore un pubblico scatenato. Finale con la Rettrice sul palco a fianco al rapper

Circa mille e cinquecento persone hanno affollato l’ex caserma Piave per lo spettacolo/dj set di Frankie Hi Nrg. Una occasione unica per la maggior parte dei presenti che mai c’erano stati. Da anni chiusa, ora di proprietà dell’Università, era conosciuta per essere il luogo dove i ragazzi in età militare venivano sottoposti alle visite mediche per la leva.

L’idea della Rettrice Daniela Mapelli è evidentemente stata molto apprezzata vista l’atmosfera che si respira all’interno. Se di sfida si tratta, quella di aprire di un luogo abbandonato e farlo rivivere grazie all’arte e alla cultura, di certo è stata vinta. Ma non contenta, qui scherziamo ma forse anche no, la Rettrice ha introdotto un altro elemento di novità, quello del bere moderatamente. Infatti all’interno dell’area si poteva avere solo una consumazione per ogni spettatore, cosa che ha fatto storcere il naso a qualcuno ma non così tanto da rovinargli la serata. Se la rettrice riesce nell’impresa di far laureare gli studenti con una sola birra al giorno, ci si troverebbe di fronte ad una vera e propria svolta epocale.

Quando la musica ha cominciato a suonare i muri delle palazzine sono diventati i protagonisti dello spettacolo di video mapping che ha accompagnato quello che non è stato un semplice dj set. Ci ha pensato eccome, Frankie Hi Nrg, e si capisce da come è costruita la scaletta. Brani che hanno in comune il concetto di libertà, declinata nei modi più diversi possibili. Allo stesso tempo canzoni, di tutte le epoche, che rappresentano battaglie sociali e politiche. Si è partiti sulle note di Imagine di John Lennon con tanto di base house. Poi una serie di brani di rivendicazione di lotte di libertà che ha attraversato epoche diverse da loro. Se è la libertà il filo conduttore, basti pensare al trittico tutto black con Freedom di Beyoncé che è un inno all'orgoglio nero seguito da un celebre brano Cristina Aguilera che si rifà allo stile delle girl group bianche statunitensi anni '30, molto forti negli anni 60, ispirate dagli stereotipi della donna nella cultura popolare statunitense: l'ingenuità adolescenziale bianca, il mito di Elvis, il mito dei militari ecc. Ma c'è stato posto anche posto per Gaber e per "el violador eres tu" che era l'inno delle donne cilene contro lo stupro. Nel finale spazio ai brani più famosi e celebri di Frankie Hi Nrg, "libri di sangue", "potere alla parola" e la mitica "quelli che benpensano" dedicata a quelli che promettono e non mantengono. Un affresco della società italiana anni Novanta ancora attualissimo. Finale con la Rettrice sul palco rapper che ha ballato e salutato tutti i presenti tra il tripudio generale. 

Schermata 2022-06-30 alle 10.02.20-2-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Un inno alla libertà il dj set di Frankie Hi Nrg per festeggiare l'Università alla Piave

PadovaOggi è in caricamento