“Le Traversiadi”, proiezione al cinema Esperia

Mercoledì 29 gennaio, ore 21, il continuano gli incontri dedicati alla montagna con il patrocinio del C.A.I di Padova al cinema Esperia con la prima visione di

“Le Traversiadi”

di Maurizio Panseri e Alberto Valtellina

Un viaggio avventuroso sugli sci  attraverso la parte più selvaggia delle Prealpi Orobie

Regia, sceneggiatura, fotografia e montaggio Maurizio Panseri e Alberto Valtellina. Con Alessandro “Geko” Gherardi. Marco Cardullo, Maurizio Panseri, Maria Bigoni Maestrini, Pina Zambelli Gherardi, Paola Cugini, Giuliano Dellavite, Bruno Quarenghi, Domenico Avogadro, François Renard, Jean-Paul Zuanon, Alberto Valtellina, Giovanni Filisetti, Roberto Bagattini, Cristina Grisa, Silvia Favaro, Massimiliano Gerosa, Jacopo Gregori, Stefano Bolis. Musica Alessandro Adelio Rossi. Documentario. Italia 2019. Durata 77 minuti.

Prodotto da Maurizio Panseri e Alberto Valtellina

per Produzioni Alberto Valtellina

Prima visione cittadina  alla presenza  del coregista Maurizio Panseri e dello scialpinista Marco Cardullo. Serata col patrocinata dal C.A.I. - Sezione di Padova.

Biglietti

Ingresso: 6 euro - ridotto: 5 euro

ingresso ridotto anche per il soci C.A.I.

Sinossi

La traversata delle Orobie con gli sci, dal lago di Como a Carona di Valtellina, è stata percorsa per quattro volte dal 1971: 180 chilometri e 15mila metri di dislivello in una settimana. Nella regione italiana più antropizzata, a pochi chilometri dalle sedi della logistica, dai capannoni industriali, dagli apericena, si scoprono luoghi selvaggi, meravigliosi e solitari. Maurizio Panseri e Marco Cardullo nella primavera 2018 percorrono e filmano l’itinerario per la quinta volta. Il film Le traversiadi è un viaggio fra le montagne e nella storia dell’alpinismo: Maurizio e Alberto vanno alla ricerca degli ideatori della traversata, nelle valli bergamasche e in Francia, poi scoprono un bellissimo filmato in Super 8...

Le traversiadi è girato nel classico formato 2,39:1, Cinemascope, perché se è vero che il Cinemascope è nato per riprendere i serpenti, come dice Fritz Lang, ne Il disprezzo di Jean-Luc Godard, pensiamo vada benone anche per riprendere gli sci.

I numeri della traversata

I TAPPA - Sabato 21 aprile 2018 – Varenna, Grignone, Pasturo.Durata 8.30 sviluppo 24,19 km Dislivello + 2.375 m Dislivello - 26 m
II TAPPA - Domenica 22 aprile – Introbio, Pizzo Tre Signori, Lago di Trona, Bocchetta di Trona, Cima Piazzotti, Rifugio Benigni.Durata 10:46:57 sviluppo 26,02 km Dislivello + 2.472 m Dislivello - 934 m
III TAPPA - Lunedì 23 aprile – Rifugio Benigni, (stop tecnico per rottura sci) Cusio, Piani dell’Avaro.Durata 05:46 sviluppo 17,58 km Dislivello + 877 m Dislivello - 1364 m
IV TAPPA – Martedì 24 aprile - Piani dell’Avaro, Monte Mincucco, Lago di Valmora, Passo San Marco, Baite d’Orta, Passo Pedena, Bocchetta Pizzo del Vento, Passo Tartano, Bocchetta di Sona, Cima di Lemma, Baite d’Arete, Cambrembo.Durata 14:16 sviluppo 32,23 km Dislivello + 2205 m Dislivello - 2519 m
V TAPPA – Mercoledì 25 aprile - Foppolo, Lago Moro, Passo di Valcervia, Valcervia, Passo Tonale, Lago Publino, Passo Scoltador, Casere Valle di Venina, Passo di Brandà, Baite di Cigola, Valle di Ambria, Passo del Forcellino, Valle di Vedello, Lago di Scais.Durata 13:09 sviluppo 28,64 km Dislivello + 2571 m Dislivello - 2664 m
VI TAPPA – Giovedì 26 aprile - Lago di Scais, Rifugio Mambretti, Bocchetta Pizzo Porola, Vedretta del Lupo, Passo di Coca, Rifugio Coca, Valbondione.
Durata 08:23 sviluppo 16,08 km Dislivello + 1551 m Dislivello - 2096 mGiunti al Rifugio Coca, vista la meteo sfavorevole che, oltre all’isoterma dello zero termico altissima e i valori delle minime e delle massime di circa 8° sopra le medie stagionali, ci avrebbe piazzato alcune notti di cielo coperto e quindi con nessun rigelo notturno, decidiamo di scendere a valle. Torneremo a chiudere i conti con “la traversata” con le condizioni saranno un poco più favorevoli.
STOP! Si scende a valle.
Lunedì 30 Aprile - Valbondione, Rifugio Coca.
SI RIPARTE! Durata 01:32 sviluppo 3,23 km Dislivello + 971 m Dislivello - 17 m
Prevedono una notte stellata e lo zero termico in abbassamento.
VII TAPPA – Martedì 1 maggio - Rifugio Coca, Bocchetta dei Camosci, Val Morta, Rifugio Curò, Lago Barbellino Naturale, Passo di Caronella, Carona di Valtellina.

Durata 11:38 sviluppo 33,68 km Dislivello + 2724 m Dislivello - 2431 m

Giorni: 6+1. Durata ore 74:57. Sviluppo 180,65 km. Dislivello + 14.378 m. Dislivello – 14.031 m.

Con esclusione del primo e ultimo giorno lo zaino pesava dai 17 ai 20 kg.
Roberto Bagattini ci ha accompagnato nella 5 e 6 tappa da Foppolo a Valbondione

More info

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • Martedì al cinema a tre euro

    • solo oggi
    • 20 ottobre 2020
    • Padova

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Tutti gli eventi di ottobre a Cittadella

    • dal 1 al 31 ottobre 2020
    • Cittadella
  • Tour in bicicletta al Castello del Catajo

    • dal 30 maggio al 31 ottobre 2020
    • Radisson Blu Resort
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PadovaOggi è in caricamento