Mercoledì, 19 Maggio 2021
mobilità

Venti città con "performance di ciclabilità a livello europeo": c'è anche Padova

Il capoluogo euganeo compare tra quelli in cui almeno un quinto degli abitanti predilige le due ruote. È quanto emerge dal rapporto "L'A Bi Ci" realizzato da Legambiente in tutti i comuni capoluogo di provincia

C'è anche Padova tra le 20 città con "performance di ciclabilità a livello europeo". È quanto emerge dal rapporto "L'A Bi Ci" realizzato da Legambiente, in collaborazione con Rete mobilità nuova, tramite questionari distribuiti in tutti i comuni capoluogo di provincia. L'indagine, relativa all'anno 2013, è stata presentata al ministero dell'Ambiente a pochi giorni dall'avvio del Festival nazionale dei ciclisti urbani, previsto per il 1° maggio (si concluderà il 7 giugno). 

BENE PADOVA. Le città in vetta alla classifica, giudicate "capitali della bici" in Italia, sono Bolzano, Pesaro, Ferrara e, in Veneto, Treviso. Ma anche la città del Santo si è aggiudicata un posto tra le top 20. Se almeno un quinto degli abitanti di Ravenna, Rimini, Piacenza, Sondrio e Venezia-Mestre ormai stabilmente preferisce questo stile di mobilità, anche a Padova, Pordenone, Biella, Pavia, Reggio Emilia, Novara, Pisa e Cremona la percentuale di domanda di mobilità soddisfatta dalle bici è estremamente positiva.

DATI. In particolare, Padova si colloca al 14esimo posto, in compagnia di Novara e Pisa, con il 17% di spostamenti effettuati in bici sul totale degli spostamenti urbani. Per quanto riguarda i metri equivalenti di piste ciclabili ogni 100 abitanti, la città del Santo si piazza invece al 24esimo posto (12,07).

BICI BOOM. Non si può dire altrettanto bene, purtroppo, dei grandi centri urbani, tuttavia "ritrovare oggi ben 17 città italiane con una mobilità ciclabile che soddisfa tra il 15 e il 30% della domanda di trasporto - osserva Alberto Fiorillo, responsabile aree urbane di Legambiente - testimonia che il ciclismo urbano non è più un fenomeno di nicchia e che la strada aperta da questi comuni virtuosi concentrati nel nord del Paese può essere positivamente copiata nel resto d'Italia". Tant'è che il bike sharing (assieme al car sharing) è stato inserito nel paniere di riferimento dell'Istat per la rilevazione dei prezzi di consumo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venti città con "performance di ciclabilità a livello europeo": c'è anche Padova

PadovaOggi è in caricamento