Confartigianato Imprese Padova a Vo': «Ci vogliono risorse finita l'emergenza»

Confartigianato Imprese: «Un messaggio chiaro di sostegno e apprezzamento ai tanti artigiani che in questi giorni stanno combattendo una battaglia contro gli effetti del Coronavirus, a partire dai colleghi di Vo'»

«I nostri imprenditori stanno dando una lezione di coraggio e dignità. Anche davanti al Coronavirus, proseguono con determinazione il loro lavoro, insieme ai loro collaboratori, senza lasciare indietro nessuno». Il Presidente di Confartigianato Imprese Padova vuole dare un messaggio chiaro di sostegno e apprezzamento ai tanti artigiani che in questi giorni stanno combattendo una battaglia contro gli effetti del Coronavirus, a partire dai colleghi di Vo’, costretti a rimanere bloccati nella zona rossa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«In questi giorni di emergenza, la nostra associazione ha messo a disposizione, in tutte le nostre sedi, lo Sportello Coronavirus, che offrirà assistenza per: ammortizzatori sociali, fisco, sicurezza, ambito legale e credito.Si tratta di soluzioni doverose e necessarie per dare risposte concrete a tutti i nostri associati – spiega Boschetto -. Ma dobbiamo essere consapevoli che questo momento rappresenta una svolta rispetto a tutti i paradigmi ai quali eravamo abituati. Queste giornate passeranno, ma rimarrà la consapevolezza che dobbiamo affrontare le situazioni in un mondo-modo nuovo. La creatività, tipica del mondo artigiano, dovrà essere applicata a differenti metodi di lavoro, compatibili con la salvaguardia  della sicurezza, degli stili di vita, del bene pubblico, delle comunità e delle filiere corte. Si tratta di un ragionamento che l’associazione affronta ormai da due anni, con il programma “Artigiani 2030”, che parte proprio dalla convinzione che il mondo artigiano possa fare la propria parte per costruire un nuovo modello di sviluppo sostenibile».

Numeri

«Sono 25275 le imprese artigiane che operano nella provincia di Padova, secondo i dati di Unioncamere. Danno lavoro complessivamente a 65.309 addetti. Solo nel territorio comunale di Vo’ Euganeo operano centocinquanta imprese. Davanti a questi dati, dobbiamo domandarci se vogliamo subire il futuro o vogliamo costruirlo – spiega Boschetto -  la nostra scelta deve essere quella di agire. Ma non possiamo farlo da soli. Lancio un appello perché da questa emergenza nasca una collaborazione tra associazioni e soggetti che a vario titolo possano mettere in campo progetti e visioni di medio e lungo termine per nuovi modelli di sviluppo economico del nostro territorio. Questo è il momento delle reti corte e del gioco di squadra».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Idea

Il Presidente di Confartigianato Imprese Padova conclude lanciando un’idea per la valorizzazione di un luogo straordinario qual è Vo’ Euganeo: «Questo è un contesto che coniuga una straordinaria bellezza naturalistica con le eccezionali capacità delle nostre piccole manifatture che sanno unire le lavorazioni tradizionali con quelle più innovative. Vogliamo che questo Comune diventi presidio di artigianato di qualità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento