DIGITALmeet: presentato a Padova il "Piano nazionale 2025" firmato Paola Pisano

Il Ministro per l’Innovazione a Padova per l’anteprima del festival. Consegnato il DM Award 2020 ad Aspiag Service

Digitalizzare il Paese per essere più competitivi e favorire uno sviluppo trasparente, inclusivo e sostenibile: ecco i temi principali affrontati da Paola Pisano, Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione nel convegno sul Piano nazionale per l’Innovazione che si è svolto oggi pomeriggio all’Icenter di via Savelli 30, a Padova nell’ambito di Aspettando DIGITALmeet, l’anteprima del più grande festival diffuso italiano sul mondo del digitale che si terrà dal 20 al 24 ottobre.

I protagonisti

Il Ministro ha ascoltato e risposto con disponibilità anche alle richieste e alle istanze arrivate da rappresentanti dei vari settori della società. Ha dialogato, infatti, con il Rosario Rizzuto, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Padova, Antonio Santocono, Presidente della Camera di Commercio di Padova, Paolo Ghezzi, Direttore Generale di InfoCamere, Roberto Santolamazza, Direttore Generale dell’Incubatore t2i, e Gianni Dal Pozzo, AD di Considi e con tre giovani imprese innovative  – Prorob, Raintonic, SmartMold.

Il DIGITALmeet Award

Al termine del convegno è stato conferito a Harald Antley, amministratore delegato ASPIAG Service il DIGITALmeet Award per aver avviato, a partire dal 2016, iniziative innovative a sostegno dell’alfabetizzazione digitale con l’obiettivo di contribuire alla diffusione delle competenze digitali rendendo l’innovazione realmente accessibile a chiunque.

La mission

«Avvicinare i cittadini alla tecnologia e al digitale: è questa la mission che da sempre accomuna Aspiag Service e DIGITALmeet - ha dichiarato Harald Antley, amministratore delegato Aspiag Service, concessionaria del marchio Despar per Triveneto ed Emilia Romagna – In un momento storico come quello attuale, dove Internet si sta ritagliando un ruolo sempre più importante all'interno della nostra società, l'obiettivo che ci siamo posti è quello di offrire a tutti coloro che non hanno grande familiarità con la tecnologia la possibilità di avvicinarsi al mondo digitale e alla sicurezza informatica. Attraverso iniziative come gli appuntamenti di alfabetizzazione digitale sul nostro truck e gli incontri a tu per tu con l'esperto organizzati durante il periodo di emergenza sanitaria, abbiamo dato il nostro contributo affinché chi non è un nativo digitale possa vivere la tecnologia come una risorsa, un momento di crescita culturale e di inclusione tra generazioni». 

Le competenze digitali 

«Credo che il posizionamento tra i paesi europei meno performanti e modernamente strutturati sulle tecnologie digitali indicato dal DESI 2020 - ha aggiunto Roberto Santolamazza, direttore generale di t2i – ha in realtà una componente particolarmente preoccupante, e cioè il livello molto contenuto di diffusione delle competenze digitali, sia nelle imprese che tra i cittadini. Mirare alla soluzione di questo gap a medio termine sarà la chiave per costruire una strategia potente di ripartenza che ci permetta di recuperare competitività, sviluppando i mercati, attraendo investimenti anche dall’estero e creando lavoro attraente per i giovani talenti.»

La digitalizzazione

«La digitalizzazione delle nostre imprese ha commentato Gianni Dal Pozzo, amministratore delegato di CONSIDI è da sempre la via maestra da percorrere per il nostro tessuto industriale. Oggi più che mai. Grazie al Recovery Fund e alle risorse già stanziate dal governo abbiamo una grande occasione per indirizzare lo sviluppo futuro del nostro manifatturiero. Il Piano per l’Innovazione è una grande occasione da sfruttare in questo senso».

Un'opportunità 

«La competitività delle nostre PMI – ha commentato Fabio Cappellozza, Presidente di Considi – è fondamentale soprattutto in un momento storico come quello che stiamo vivendo. Il Piano per l’Innovazione del ministro Pisano può essere una grande opportunità per intercettare i cambiamenti che le tecnologie digitali porteranno all’idea stessa di società».

L'importanza del piano

«Di per sé, è già un grande risultato che il paese abbia, grazie al Ministro Pisano, un piano per l'innovazione e la digitalizzazione 2025 – dichiara Gianni Potti – Il problema è ora attuarlo, dalla connessione alle semplificazioni, fino all'alfabetizzazione digitale: sfide che dobbiamo assolutamente vincere per toglierci da quel mesto 25° posto nell'indice europeo (DESI)».

È possibile rivedere l’evento nella pagina Facebook di DIGITALmeet.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • I cani da adottare a Padova: tutti i cuccioli da accogliere in casa

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento