Spettacolo “Il dono, meditare per gli alberi” al Palaberta di Montegrotto Terme

Spettacolo “Il dono, meditare per gli alberi” al Palaberta di Montegrotto Terme il 18 aprile.

Dettagli

A sei mesi dal ciclone Vaia, il presidente della Provincia di Belluno Roberto Padrin ha fatto il punto della situazione sulla calamità naturale che ha raso al suolo milioni di alberi cambiando per sempre i panorami delle nostre montagne. Con lui, il presidente della Provincia di Padova Fabio Bui ha tracciato un bilancio delle varie iniziative di aiuto partite dal territorio padovano annunciando due nuovi eventi di raccolta fondi. In particolare, lo spettacolo “Il dono, meditare per gli alberi” organizzato dalla Pro Loco di Abano Terme e dal Comune di Montegrotto Terme, oltre alla partita di calcio solidale tra la nazionale italiana cantanti e la nazionale italiana dei sindaci “Un calcio al vento”. Erano presenti anche il direttore della Nazionale italiana cantanti Gianluca Pecchini, il presidente della Nazionale italiana sindaci e sindaco di Campodarsego Mirko Patron, il vice presidente della Pro Loco Abano Terme Massimiliano Girotto.

“Queste iniziative – ha spiegato il presidente Bui – costituiscono un ponte ideale tra Padova e Belluno perché in tema di solidarietà e di ricostruzione dopo le emergenze, il nostro territorio e tutto il Veneto non sono secondi a nessuno. C’è bisogno di piccoli gesti per fare le grandi opere e credo che un ringraziamento va a tutto il volontariato della Protezione civile per essersi subito attivato nelle fasi di soccorso e per aver continuato a dare il proprio contributo nella ricostruzione. Ora l’obiettivo è di assumere azioni concrete per prevenire alcuni fenomeni e, in collaborazione con la Regione, c’è tutto un lavoro che va fatto anche per il monitoraggio dei nostri corsi d’acqua”.

Per quanto riguarda l’attività della Protezione civile padovana legata all’emergenza “Vaia”, oltre 250 squadre di volontari di tutti i distretti e del Gruppo provinciale hanno operato per attività connesse alla mitigazione del rischio idraulico (principalmente per la predisposizione, il posizionamento dei sacchi e il monitoraggio degli argini) per un totale di quasi 1100 presenze. Nei giorni 28, 29 e 30 ottobre la Sala operativa provinciale è rimasta ininterrottamente aperta. Dal 1 al 16 novembre i volontari hanno operato in provincia di Belluno in varie attività tra cui il taglio degli alberi abbattuti sia lungo le strade che in aree verdi, lo sgombero e pulizia di strade e altri spazi oltre a dare supporto alle attività dei Vigili del Fuoco, in particolare per la copertura provvisoria degli edifici scoperchiati dalla tempesta. I volontari sono stati impegnati nei vari Centri di Coordinamento, singoli C.O.C., COM 1 Agordo, COM 2 Feltre, COM 3 S.Stefano di Cadore e COM 4 Longarone attivati sul territorio bellunese. Hanno preso parte agli interventi: il Gruppo Provinciale Volontario nelle sue due sezioni e tutti i 13 distretti della provincia per un totale di 185 volontari impiegati. È stata aperta per il coordinamento delle varie partenze la Sala operativa provinciale ove hanno operato una decina di volontari del Gruppo provinciale (S.O.P.), mentre altrettanti volontari del Gruppo Provinciale (N.O.P.) hanno predisposto dotazioni ed attrezzature per il supporto all'emergenza trasportandole poi nel bellunese.

“E’ un momento difficile soprattutto per le famiglie che hanno dovuto lasciare le loro case per un lungo periodo – ha detto Padrin – sono persone e nuclei familiari che hanno bisogno di un sostegno economico perché si tratta di spese che non sono comprese nei risarcimenti dovuti ai danni veri e propri. Abbiamo quindi creato un fondo welfare che ha questo obiettivo e, attraverso l’associazione Gocce di Sole, raccoglieremo questi aiuti. La ricostruzione è già iniziata con il sostegno del Governo che ha stanziato i fondi, c’è un lavoro molto importante soprattutto nei boschi che vede il coinvolgimento anche dei Comuni e poi la messa in sicurezza della viabilità, delle strade, dei corsi d’acqua. È un lavoro che, dopo l’inverno, partirà in maniera concreta proprio in queste settimane”.

Due i prossimi eventi per la raccolta di fondi. Il primo si terrà giovedì 18 aprile con inizio alle 21 al PalaBerta di Montegrotto Terme. L’evento “Il Dono” è organizzato dalla pro loco di Abano terme con il comune di Montegrotto terme e il sostegno delle province di Padova e Belluno.

“Apriamo con grande entusiasmo le porte della città di Montegrotto a questo evento – ha detto il sindaco Mortandello – lo spettacolo servirà a raccogliere fondi, ma soprattutto ci donerà un momento di riflessione sulle nostre montagne. È un piccolo passo che vuole guardare oltre perché quando parliamo di Dolomiti e di Terme Euganee parliamo di due destinazioni turistiche e di un’offerta che si fonda, in primis, sulla natura e sull’ambiente. È un appuntamento che, infine, darà il via anche ad un nuovo percorso fatto di patti di amicizia con altre località turistiche del Veneto che Montegrotto intende perseguire e valorizzare”.

Lo spettacolo è finalizzato a sensibilizzare il pubblico al grave problema dei boschi distrutti nel Veneto alluvionato e vedrà tra i protagonisti Leandro Barsotti e la sua meditazione, accompagnata dalle canzoni del Coro Polifonia diretto dalla cantante Barbara Capaccioli. Tra i nomi di spicco, ci saranno il cantante Paolo Vallesi fresco trionfatore della trasmissione RAI “Ora o mai più”, oltre a Mauro Corona, “poeta del legno” e tanti altri illustri ospiti. Partner speciale la Nazionale Italiana Cantanti - iniziative sociali. Parte del ricavato sarà devoluto alla onlus Gocce di Sole che insieme alla Provincia di Belluno lavora alla ricostruzione dei boschi distrutti dal maltempo.

Presenterà la serata Gaetano Ruocco Guadagno, comico di “Marco&Pippo”.

Prevendita online su: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-dono-meditare-per-gli-alberi-59275170631

Il secondo appuntamento sarà “Un calcio al vento” tra la Nazionale italiana sindaci e la Nazionale italiana cantanti che si terrà a Belluno il 18 maggio prossimo. “Come Nazionale sindaci – ha concluso Patron – il nostro scopo è di esserci e fare la nostra parte per raccogliere fondi da destinare a comunità colpite da eventi calamitosi. In questo caso è toccato ai Comuni veneti, quindi abbiamo voluto dare il nostro supporto e saremo a Belluno con grande entusiasmo per una serata di calcio, amicizia e solidarietà”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Al Festival delle famiglie lo spettacolo "Che figura di M...agia!"

    • Gratis
    • 22 settembre 2019
    • Parco è Fantasia
  • "Il re dei bambini", uno spettacolo teatrale dedicato alle famiglie

    • Gratis
    • 28 settembre 2019
    • Sala Consiliare
  • "Un curioso accidente" di Carlo Goldoni in scena a Villa Roberti

    • 27 settembre 2019
    • Villa Roberti

I più visti

  • Arena romana estate 2019, calendario degli spettacoli dal vivo e delle proiezioni

    • dal 1 giugno al 30 settembre 2019
    • Arena Romana
  • Antica sagra di Mejaniga a Cadoneghe

    • Gratis
    • dal 14 al 22 settembre 2019
    • Mejaniga
  • Michele De Lucchi crea l’Albero degli Alberi all’Orto Botanico

    • dal 15 marzo 2019 al 5 gennaio 2020
    • Orto Botanico
  • “Eve Arnold. Tutto sulle donne – All about women”, mostra a Villa Bassi di Abano

    • dal 18 maggio al 8 dicembre 2019
    • Villa Bassi Rathgeb
Torna su
PadovaOggi è in caricamento